Ultimo aggiornamento mercoledì, 05 Agosto 2020 - 09:33

Ex mercatino di Sant’Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti

Dalle annunciate disinfestazioni, alla creazione di un progetto, fino al rilancio dell'area: tutte le promesse fatte e non mantenute dal Comune. FOTO

Politica
21 Luglio 2020 12:14 Di Andrea Aversa
4'

Per i residenti sembrava un sogno. Quando circa un anno e mezzo fa il Comune di Napoli ha organizzato alcune assemblee pubbliche per decidere insieme ai cittadini del futuro della struttura, in molti hanno provato allegria ed entusiasmo.

Come se la politica fosse tornata ad essere partecipazione e speranza. Come se nuovi stimoli e passioni avessero dato vita ad un attivismo civico per troppo tempo assopito e sepolto. E invece la delusione è stata enorme.

A dir la verità qualcuno di noi l’epilogo se lo aspettava. Tra questi c’è il sottoscritto. Ho visto per 30 anni naufragare nel degrado e nell’abbandono l’ex area mercatale di Sant’Anna di Palazzo nel cuore dei Quartieri Spagnoli per dar credito all’azione della sgangherata amministrazione arancione.

Ma senza pregiudizi di sorta ho seguito il caso e le iniziative messe in campo dal Comune e dalla Municipalità. Proposte che spesso hanno messo in contrasto le due istituzioni guidate da maggioranze opposte. Tuttavia è innegabile il fumo gettato negli occhi dei cittadini, visti dalla Giunta De Magistris evidentemente solo come degli elettori.

Tutto ha avuto inizio a gennaio – febbraio del 2019 con una disinfestazione che ha permesso la pulizia e la bonifica dell’intera struttura. Poi sono state organizzate diverse assemblee pubbliche e una ‘Fucina di idee‘ dalle quali sarebbe dovuto nascere il progetto per il rilancio dell’area.

Tanti gli annunci: dalle bonifiche semestrali (l’ultima, come dimostrato dalla foto, è stata fatta a gennaio 2019), al coinvolgimento di nuovi studenti per alimentare la famosa ‘Fucina‘, fino all’assegnazione di questo spazio attraverso un bando pubblico. Non è accaduto nulla di tutto questo.

Dell’ex mercatino rionale ci sono solo due certezze: il ritorno di degrado e ‘monnezza‘ e la realizzazione di un murale sulla parete che affaccia in via Sergente Maggiore. Per il resto i residenti sono ancora privati di una struttura che di fatto è pubblica e quindi di competenza comunale.

Nel frattempo qualcosa è successo. È diventata concreta la possibilità che lo spazio possa essere affidato ai centri sociali attraverso una delibera ‘fantasma’ (che ha fatto tremare la debole maggioranza arancione in Consiglio comunale). È stato pubblicato dal Comune un comunicato che ha annunciato dei lavori di ristrutturazione (con quali soldi non si è mai capito) dell’ex area mercatale.

Ma sul cosa dovrà diventare la struttura, quali finalità comuni, pubbliche e sociali debba garantire e soprattutto con quali fondi tutto ciò dovrà accadere, non si sa niente. Un silenzio che ha cancellato le iniziative palesemente elettorali di un anno fa e che ha riportato rifiuti, ratti e pericoli di ogni genere per gli ‘scugnizzi’ che utilizzano l’area per giocare (considerati i pochi spazi verdi e aperti in città).

Ovviamente abbiamo rivolto queste domande all’Assessore Alessandra Clemente, senza avere la fortuna di ricevere una vera risposta. Ci è stato detto, in modo semplice e illusorio: “Si la procedura va avanti“. Ma quale sia la procedura in questione e quale direzione abbia intrapreso non ci è concesso saperlo.

Le uniche voci che abbiamo avuto il piacere di ascoltare sono arrivate dalla I Municipalità: quella del Presidente Francesco De Giovanni che ha visto confermare tutto il proprio scetticismo; quella del Consigliere, all’opposizione, Francesco Carignani sempre disponibile nel fornirci informazioni.

Ci auguriamo che il Sindaco Luigi De Magistris, magari tra una foto e l’altra scattata mentre partecipa ad eventi e inaugurazioni tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli, potrebbe fare un salto di persona sul posto e rendersi conto dello scempio urbano nel quale sono costretti a vivere i napoletani.

Le fotografie della struttura oggi

Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, regnano di nuovo degrado e rifiuti Ex mercatino di Sant'Anna ai Quartieri Spagnoli, tutte le balle del Comune di Napoli
6
Ultimo aggiornamento 12:14
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati