Ultimo aggiornamento sabato, 20 Luglio 2019 - 10:14

Agguato a Napoli, ecco come è stata colpita la piccola Noemi

L'azione del killer ripresa dalle telecamere del sistema di video sorveglianza

Cronaca
5 Maggio 2019 19:51 Di redazione
3'

È arrivato all’improvviso, casco integrale per travisare il volto e arma impugnata nella mano destra. Corporatura robusta, passo goffo e vestiti neri. Ecco il profilo del killer che lo scorso venerdì ha reso in fin di vita Salvatore Nurcaro e colpito la piccola N. di 4 anni.

Le immagini, registrate dal sistema di video sorveglianza di un negozio sito nei pressi del luogo dell’agguato, sono al vaglio degli inquirenti. I frame sono utilizzati dagli investigatori per individuare e dare un nome e cognome al killer: l’obiettivo è arrestare l’autore del raid.

Vista la modalità con la quale è avvenuto l’agguato e considerato che il killer ha agito da solo, non è esclusa un’altra pista diversa da quella camorristica. L’uomo potrebbe anche aver agito per motivi personali. Il tutto è avvenuto in piazza NazionaleNapoli.

LE CONDIZIONI DELLA PICCOLA NOEMI Bollettino medico della piccola N. S. delle ore 10.00, oggi, domenica 5 maggio 2019:

Al momento le condizioni cliniche della bimba N.S. di 4 anni risultano immodificate nella criticità rispetto al precedente bollettino medico. Persiste grave insufficienza respiratoria derivante dal danno polmonare. Nella giornata di ieri è stata praticata la RMN che ha escluso compromissione del sistema nervoso centrale e periferico. Durante le ore notturne non si sono osservate sostanziali variazioni delle condizioni generali.

La piccola paziente è tuttora sedata e collegata al ventilatore meccanico. Le sue condizioni cliniche permangono estremamente gravi e la prognosi riservata. Il prossimo bollettino sanitario verrà rilasciato domani alle ore 11.00.

I FATTI – È in coma farmacologico indotto la piccola Noemi, la bimba di 4 anni colpita da un proiettile vagante durante un agguato avvenuto venerdì pomeriggio, intorno alle 17, nei pressi di un bar di piazza Nazionale. Ferito gravemente Salvatore Nurcaro, 31enne pregiudicato di San Giovanni a Teduccio e ritenuto vicino al clan Rinaldi.

Ricoverata presso l’ospedale Santobono, la piccola è stata operata nella notte. Ferita anche la nonna della bambina, Immacolata Molino 50 anni. All’agguato era presente anche la madre della bimba che è rimasta sconvolta dall’accaduto.

LA MANIFESTAZIONE – Oggi si è svolta a Napoli, l’iniziativa “Disarmiamo Napoli” organizzata dal collettivo “Un popolo in cammino“. La manifestazione ha visto partecipare circa 300 persone tra cittadini, esponenti del mondo della politica, della cultura e dello sport. Lo scopo è stato quello di dire basta alla camorra. Presente anche Antonio Piccirillo, figlio di un boss di camorra, che ha fatto un appello contro la criminalità organizzata.

LEGGI ANCHE – LA FAMIGLIA: “A Napoli non si pò vivere”

IL VIDEO DELL’AGGUATO –

Agguato a Napoli, ecco come è stata colpita la piccola Noemi

6
Ultimo aggiornamento 19:51
LEGGI COMMENTI