Ultimo aggiornamento venerdì, 20 aprile 2018 - 20:52

Clan decimati a Pianura: preso Vitale Perfetto, reggente dei Pesce-Marfella

Arrestato per un omicidio di 16 anni fa

Cronaca
16 novembre 2017 22:54 Di Ciro Cuozzo
4'

Nuova mazzata per la camorra di Pianura, quartiere nella zona occidentale di Napoli, già decimato nei mesi scorsi da numerosi arresti e pentimenti eccellenti. Questa mattina è finito in carcere Vitale Perfetto, 38 anni, considerato dagli investigatori l’attuale reggente del clan Pesce-Marfella, decisamente indebolitosi nel giro dell’ultimo anno.

Sono stati gli agenti della Squadra Mobile di Napoli, diretti dal primo dirigente Luigi Rinella e dal vice-questore Mario Grassia (a capo della sezione omicidi), a notificare l’ordinanza di custodia cautelare in carcere al termine delle indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli.

Vitale Perfetto

LA PRIMA FAIDA – Perfetto, all’epoca dei fatti 22enne, dovrà rispondere dell’omicidio di Giacomo De Fenza, 49 anni, ucciso mentre era alla guida della propria auto (una Alfa Romeo 155 rossa) davanti a decine di persone lungo corso Duca D’Aosta a Pianura.  L’agguato avvenne il 27 settembre del 2001 nell’ambito della violenta faida (anche a colpi di bazooka e di vittime innocenti) tra lo storico clan Lago e gli allora scissionisti dei Pesce-Marfella-Mele. Oltre a Perfetto, è finito in carcere anche Carmine Perna, 66 anni, che in quell’omicidio ebbe il ruolo di specchiettista, segnalò al commando di fuoco la presenza della vittima in strada.

IL RUOLO DEI PENTITI – Indagini che si sono avvalse delle preziose dichiarazioni dei collaboratori di giustizia Luigi PesceGiovanni Romano e Diego Basso, tutti ex affiliati del clan Pesce-Marfella. Anche il neo pentito Pasquale Pesce ha sostanzialmente confermato agli inquirenti quanto già raccontato dai tre collaboratori. Romano e Basso hanno riferito di aver partecipato alla fase ideativa, deliberativa ed esecutiva dell’omicidio.

LA NASCITA DELL’ANTIRACKET – De Fenza era considerato l’esattore delle estorsioni del boss Pietro Lago. Un ruolo importante in un quartiere che vide proprio nel 2001 la nascita dell’associazione Antiracket, dopo decine di denunce da parte dei commercianti sempre di più taglieggiati dal clan dei “magoni“.

LA DINAMICA – Vitale Perfetto, arrestato nel 2005 per estorsione e scarcerato quattro anni fa, era in sella a uno scooter guidato da Carmine Pesce, morto ammazzato il 24 febbraio del 2004 (il suo omicidio diede poi il via alla nuova faida tra i Pesce-Marfella e i Mele). A far parte del commando anche  Luigi Pesce (per il quale si è proceduto separatamente perché collaboratore) e Diego Basso (morto suicida in carcere nell’ottobre 2016).  Entrambi erano in sella a un altro motoveicolo per fornire copertura a Perfetto e Pesce. De Fenza venne raggiunto dai cinque proiettili partiti da una pistola calibro 38.

IL RUOLO OGGI DI PERFETTO – Arrestato nella propria abitazione, Perfetto aveva preso in mano le redini del clan dopo la lunga serie di arresti che a partire dal marzo del 2017 ha interessato il clan Pesce-Marfella-Foglia. In carcere sono finiti Alfredo e Giuseppe Foglia oltre al boss Pasquale Pesce, arrestato insieme a Salvatore Marfella nell’estate del 2015. Proprio Pasquale ‘Bianchina’ Pesce ha poi deciso l’estate scorsa di iniziare il percorso di collaborazione con la giustizia. Una mazzata per il clan che segna però solo l’inizio di una lunga serie di guai giudiziari: sono ancora tanti infatti gli omicidi a cui attribuire mandanti ed esecutori.

GLI OMICIDI IRRISOLTI –  Dall’omicidio di Luigi Mele, affiliato all’omonimo clan (avvenuto il 29 agosto del 2014), a quello di Gisueppe Perna, uno dei pezzi da novanta dei Pesce-Marfella, ucciso il 5 marzo 2016 (la pista seguita è quella dell’epurazione interna). C’è poi quello di Raffaele Pisa, il 32enne freddato lo scorso 13 dicembre 2016 all’interno di un box in una traversina di via Giorgio de Grassi.

 

4
Ultimo aggiornamento 22:54
LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi