Ultimo aggiornamento mercoledì, 18 Maggio 2022 - 20:10

Vincenza Carrese, moglie di Pasquale Sibillo, si dissocia dal clan: la lettera ai magistrati

Vincenza Carrese si dissocia dal clan Sibillo. La consorte del fratello di Emanuele SIbillo ha ammesso le sue colpe e annunciato il cambio di vita

Cronaca
13 Maggio 2022 21:59 Di redazione
1'

È stata arrestata nel novembre del 2019. Le manette si strinsero ai suoi polsi durante un blitz che spezzò il clan Sibillo. Il sodalizio di Forcella vedeva tra gli uomini presi dalle forze dell’ordine anche suo marito: Pasquale Sibillo.

Vincenza Carrese si dissocia dal clan Sibillo

Ma ormai i due non sono più una coppia. E non solo perché detenuti e quindi lontani. Vincenza Carrese ha parlato del suo consorte come un ex. Secondo quanto riportato da Il Roma, la donna ha scritto una lettera ai magistrati nella quale ha espresso la sua volontà di dissociarsi dalla camorra.

La lettera ai pm

Durante la mia detenzione ho compreso gli errori commessi, soprattutto quello di aver contratto un matrimonio sbagliato al quale sto ponendo fine. Ammetto di aver fornito droga ad alcune piazze di spaccio, come si evince anche dalle intercettazioni telefoniche e ambientali“.

Vincenza Carrese si dissocia dal clan Sibillo
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati