Ultimo aggiornamento sabato, 22 Gennaio 2022 - 19:06

Polemica sulle parole di Roberto Saviano su Alberto Angela: “Le bellezze di Napoli piene di cicatrici”

Cultura
9 Gennaio 2022 17:47 Di redazione
2'

Un articolo di Roberto Saviano uscito sul Corriere della Sera riguardo il racconto di Alberto Angela su Napoli ha creato un’accesa polemica, soprattutto sui social. Lo scrittore sembra non aver apprezzato la narrazione dello storico in “Stanotte a Napoli” e ha voluto fornire la sua opinione a riguardo.

Cosa ha detto Roberto Saviano su Albergo Angela

“Io provo un sincero dolore quando leggo commenti sulle sfavillanti bellezze di Napoli contrapposte all’oscurità di Gomorra, perché chi ha occhi per vedere sa bene che le bellezze di Napoli non sono sfavillanti, ma piene di crepe e cicatrici, e che la città è costantemente oltraggiata da agguati che avvengono tra i suoi abitanti, mettendone costantemente a rischio l’incolumità”, queste le parole di Saviano che non avrebbe apprezzato l’impostazione del racconto di Alberto Angela.

Saviano non nega che la Napoli raccontata da Alberto Angela esista, ma sostiene che non  nostro merito. Nel suo articolo lo scrittore di Gomorra ha sottolineato come quel lato della città di Napoli è meraviglioso, ma non per tutti. “Per chi può affacciarsi ai terrazzi dei piani alti, perché chi sta sotto non gode di nessun panorama e vive in una città meravigliosa che però ha poco da offrire, anche in termini di diritti, se siamo d’accordo nel considerare lavoro e istruzione diritti. Poi – per carità – possiamo anche decidere che non lo siano e ritenerli semplicemente concessioni”. 

Non sono mancate le critiche a Saviano per quanto affermato, c’è chi l’ha attaccato accusandolo di aver raccontato anche lui solo una faccia della medaglia in Gomorra, solo il male senza mai parlare del bene.

Il post di Roberto Saviano

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati