Ultimo aggiornamento sabato, 04 Dicembre 2021 - 19:12

E sono 99 candeline per Hans Peter Lambrecht, il tedesco più napoletanizzato che ci sia

Cultura
13 Novembre 2021 11:27 Di Juanuaria Piromallo
2'

Lo ha festeggiato con bollicine rosé della migliore annata Di Meo davanti una cioccolattosa Sachertorte, Toto Naldi il presidentissimo del Circolo La Staffa, già perché Hans, dritto come un giunco, impeccabile nella sua uniforme da cavallerizzo, stivali di cuoio invecchiato ( quello sì) e frustino in mano, lo ha festeggiato galoppando.

Sotto il suo sguardo azzurro limpido ha sfilato un secolo di storia. Ufficiale durante la seconda guerra mondiale, la lenta ma determinata ri/costruzione dalle macerie di una guerra e poi gli anni del boom vissuti a Napoli, direttore della Lufthansa. Doveva rimanere qualche anno, invece è passato mezzo secolo e ogni mattina il buongiorno lo dice davanti a un mare da cartolina. E’ ancora qui, al suo fianco sua moglietà Erika, si sono conosciuti a passo di valzer a Vienna. Due figlie, Andrea e Barbara, nipoti e bisnipoti.

Cinque generazioni riunite, la forza del clan. E della famiglia allargata. Vivono a Posillipo a una manciata di metri, l’una dall’altra. La commozione della figlia Barbara Lambrecht, bella, bionda e azzurra, che disegna lampade, illuminate di design, Barlumi. Di creatività. Insieme al suo compagno Mahrez Souid, gentiluomo francese di origine tunisina, un’azienda di preziosi ricami, stanno ristrutturando una maisonette de charme nel cuore della Sanità.

Il menù del birthparty è affidato al figlio Lorenzo Pignata, visto che se ne intende. Ha lanciato un brand fusion/gourmet, Carino (mi raccomando la pronuncia alla brasiliana), che dalla cucina madre in Piazzetta Rodinò, fra “nudi e crudi” è arrivato fino a Ibiza.

A infiocchettare la tavola ci pensa a sorella Carolina Pignata, anche qui si gioca in casa,visto che è fondatrice di Homeating organizza eventi al top. Questa volta per nonno Hans. Augurassimi. L’età per lui è uno sbaglio all’anagrafe.

pagina Facebook Januaria Piromallo

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati