Ultimo aggiornamento sabato, 04 Dicembre 2021 - 19:12

Nino D’Angelo, il racconto inedito: “Mi spararono dentro casa, ecco perché ho lasciato Napoli”

Spettacolo
22 Settembre 2021 09:00 Di redazione
2'

Bellissima e intensa l’intervista di Nino D’Angelo per il Corriere della Sera. Nelle parole del napoletano c’è tutto: vita privata, successi professionali, i conti con la camorra, i conti in sospeso con chi lo vede ancora il “ragazzo con il caschetto”. C’è il Nino figlio, la depressione e il Nino papà e nonno.

 Nino D’Angelo: la camorra, il successo, la depressione e l’amore per la moglie

Nino D’Angelo ha 64 anni e vive a Roma.Da Napoli, se n’era andato nell’86, dopo il primo Sanremo. “Un tradimento alla sua città”, dicevano i detrattori, ma lui adesso spiega: “Me ne sono andato perché hanno sparato due volte contro casa mia. Proprio la camorra, volevano i soldi. Vedevano il successo. Telefonavano, minacciavano. La seconda volta, hanno sparato dentro casa, il proiettile è entrato nella stanza dove mio figlio Vincenzo dormiva nel lettino. Siamo scappati in un giorno. Un peccato, perché devo tutto alla città, i napoletani mi adorano: piace che uno di loro ce l’ha fatta senza aiuti”.

LEGGI ANCHE: Nino D’Angelo e Gigi D’Alessio, lite per Anna Tatangelo

E poi l’amore infinito per la moglie, Annamaria, dopo 40 anni, due figli e 4 nipoti. “No, se non finisce l’amore. Ora uscirà Sultanto si perdesse a te. A una certa età, le persone che ami hai paura di perderle fisicamente. ’Nu jeans e ’na maglietta la scrissi guardando Annamaria che puliva casa. Le ho detto subito: questa è la canzone della vita. Infatti ha risolto tutti i nostri problemi”.

Non manca il momento della depressione nella vita di Nino: “Quando è morta mia madre, mi è venuta la depressione. Avevo il successo, finalmente a mammà non mancava niente e se n’è andata all’improvviso. Mi sono ripreso quando ho visto mio figlio Toni con un mio vestito addosso, era bellissimo e ho pensato: non posso stare così, ho due figli. È nato un altro Nino, un Nino padre, basta canzoncine. Sono ripartito da Sanremo, da Senza e giacca e cravatta”.

nino d'angelo

 

LEGGI COMMENTI