Ultimo aggiornamento sabato, 24 Ottobre 2020 - 00:47

Covid 19, troppi contagiati: “Chiusura di palestre, negozi e circoli”

News
16 Ottobre 2020 18:33 Di redazione
2'

Misure restrittive per contenere il contagio nelle regioni con un Rt superiore a 1. Anche il Governo cerca soluzioni più stringenti per ostacolare l’impennata di casi positivi al Coronavirus. La proposta arriva da Walter Ricciardi, consigliere del ministro della salute per l’emergenza Covid e ordinario di Igiene generale e applicata alla Facoltà di medicina della Cattolica di Roma.

In Campania il presidente della regione, Vincenzo De Luca, ha già emanato un’ordinanza che vieta scuola, università, messe e instituisce un coprifuoco nel weekend. Non è sola però la Campania a fronteggiare l’emergenza. “Data la situazione molto grave di circolazione del virus, abbiamo indicato chiusure mirate nelle regioni con altissima circolazione del Sars-Cov2 finalizzate a consentire lo svolgimento delle attività scolastiche e produttive. Le chiusure, nelle zone dove l’indice di contagio è superiore a 1, dovranno riguardare punti di aggregazione come circoli, palestre, ed esercizi commerciali non essenziali. Mentre lo smart working dovrebbe diventare la forma ordinaria di lavoro in tutto il Paese. Punto cruciale è la sicurezza nei mezzi di trasporto pubblico e il loro rafforzamento”.

“Le asl non sono più in grado di tracciare i contagi, quindi la strategia di contenimento del virus non sta funzionando – ha spiegato Ricciardi all’Ansa – Questo è dovuto a due fenomeni in atto in molte regioni: il mancato o ritardato rafforzamento dei Dipartimenti di prevenzione (basso numero di medici igienisti a disposizione) e ai migliaia di focolai in atto. La situazione è molto grave, le regioni stanno andando verso la perdita del controllo dei contagi”. “Il contact tracing non sta funzionando né manualmente, con le interviste ai positivi al virus sui loro contatti, nè tecnologicamente con l’app Immuni”.

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati