Ultimo aggiornamento lunedì, 10 Agosto 2020 - 21:39

Margherita Mazzucco, Lenù in L’Amica Geniale, racconta: “Ho avuto un insegnante di napoletano”

Spettacolo
12 Febbraio 2020 16:09 Di redazione
3'

Per Margherita Mazzucco, Elena in L’Amica Geniale, il successo è stata una cosa inaspettata. La giovane attrice di sedici anni, studentessa del liceo Genovesi a Napoli, ha raccontato l’esperienza di essere la protagonista di una serie trasmessa in gran parte del mondo.

In un’intervista al Corriere del Mezzogiorno ha spiegato che in questo secondo capitolo, lei e Gaia, Lila, hanno avuto una responsabilità maggiore, poiché la prima stagione è stata divisa con le due giovani protagoniste. La storia racconta anche il ruolo di una donna in un’epoca fortemente maschilista: “Per me è un grande onore aver portato questo personaggio sugli schermi. Elena, nonostante viva in un contesto così arretrato, è riuscita ad uscire fuori, a ottenere i risultati che ha ottenuto, a laurearsi e a diventare poi una scrittrice”.

Margherita, reduce anche da una partecipazione al Festival di Sanremo, oltre che dal successo della prima puntata, continua la sua vita in modo normale, andando a scuola e studiando. Il giorno dopo la prima messa in onda, ha spiegato che i suoi compagni di scuola le hanno fatto molti complimenti, cosa che l’ha inorgoglita molto. Lei e Gaia hanno l’esclusiva con la produzione de L’Amica Geniale fino alla terza stagione, poi la giovane studentessa sogna di interpretare nuovi ruoli. “Mi piacerebbe proseguire gli studi dopo la Maturità, ma ancora non ho deciso quale università frequentare, contemporaneamente vorrei portare avanti il mio ruolo d’attrice“.

LEGGI ANCHE: RETROSCENA SULLA SCENA DELLO STUPRO IN L’AMICA GENIALE

Molte scene de L’Amica Geniale sono state girate a Napoli, proprio qui Margherita ha iniziato ad avvertire il successo ottenuto: “Sono stati momenti in cui ho sentito veramente il successo. L’ho avvertito addosso. Quando giravano a Napoli c’era tantissima curiosità, venivano a vederci, ci facevano foto in ogni momento… sembrava di stare in un film . Una volta hanno dovuto chiamare la sicurezza per contenere l’entusiasmo delle persone”.

Lenù, come Lila, in molte scene parlano il dialetto napoletano, proprio su questo aspetto la giovane attrice ha svelato un retroscena, hanno avuto un coach che le insegnasse a parlare in modo corretto e anche per la sceneggiatura è servito un consulente che fosse un esperto di lingua partenopea: “Avevamo due coach uno per noi attori e un esperto di lingua napoletana che ci aiutava con le sceneggiature. Abbiamo affrontato tre mesi di prove in un appartamento del centro storico prima di affrontare il set”. Un’esperienza importante per una ragazza di sedici anni, che ha trascorso le vacanze estive sul set e che, nonostante il successo, dice di essere rimasta la stessa, soltanto un po’ più impegnata di prima.

Margherita Mazzucco, Lenù in L'Amica Geniale, racconta: "Ho avuto un insegnante di napoletano"
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati