Ultimo aggiornamento sabato, 19 Ottobre 2019 - 20:01

La Lucarelli contro i napoletani per lo spot Buondì Motta: la risposta di Gianni Simioli è geniale

Cultura
11 Ottobre 2019 12:43 Di redazione
2'

La pubblicità Buondì Motta con quel “Allora musica Napoli”, che offenderebbe la canzone partenopea, ha scatenato un putiferio. Nulla che non sia stato previsto dagli abili esperti di pubblicità di cui l’azienda si serve sia chiaro! Quando si parla della città all’ombra del Vesuvio, un po’ tutti si sentono chiamati in causa e pronti a giudicare. Soprattutto la blogger Selvaggia Lucarelli non si lascia mai sfuggire l’occasione di sparare a zero sui napoletani per poi riparare nel “il napoletano è permaloso”. Alla faccia dei cliché!

Un post in cui stereotipi di tutti i tipi vengono elencati a mo’ di lista della spesa rappresenta il pensiero della Lucarelli sulla reazione dei napoletani allo spot. Tocca la pizza, il carattere dei partenopei, la bellezza della città, insomma un po’ di tutto pur di scrivere qualcosa. Gianni Simioli, conduttore della trasmissione radiofinica La Radiazza, ha preso particolarmente a cuore la vicenda e ha prima messo alla gogna lo spot Motta, poi risposto a tono alla blogger. Della serie “la non curanza è il maggior disprezzo”. Un botta e risposta davvero geniale!

Sull’onda del dibattito, nella querelle sullo spot si è inserita un’azienda napoletana, Più Buono, che ha ironizzato sulla ditta del Nord per promuovere in maniera simpatica i propri prodotti. Tutti possono dire la loro opinione con gli strumenti che hanno a disposizione, basta non cadere in inutili affermazioni e sfociare nel vuoto cosmico!

LEGGI COMMENTI