Ultimo aggiornamento domenica, 19 agosto 2018 - 18:26

Ricoverata in clinica, paziente violentata dall’operatore sanitario

Cronaca
9 agosto 2018 10:36 Di redazione
1'

E’ stato arrestato perché accusato di aver violentato una paziente mentre era ricoverata in una clinica (la Manzoni) di Agropoli, comune in provincia di Salerno. L’operatore socio sanitario è finito nel carcere di Vallo della Lucania nella mattinata di martedì dopo l’arresto eseguito dai carabinieri di Agropoli in seguito alle indagini coordinate dalla procura.

Indagini partite dopo la denuncia della presunta vittima, una donna di 55 anni, di nazionalità straniera ma residente a Castellabate. Agli inizi dello scorso mese di luglio la donna si presentò al pronto soccorso dell’ospedale di Agropoli dove denunciò di essere stata violentata nella clinica privata di Agropoli.

Trasferita al pronto soccorso dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, alla donna furono accertate lesioni nelle parti intime che sarebbero riconducibile alla violenza sessuale subita quando, pochi giorni prima, aveva trascorsa alcuni giorni nella clinica di Agropoli per delle analisi.

In quella circostanza fu assistita dall’operatore socio-sanitario che, mostrandosi gentile e disponibile, iniziò a dedicarle apprezzamenti. Dalle parole è poi passato ai fatti con la violenza sessuale denunciata poi dalla donna ai carabinieri.

LEGGI COMMENTI