Ultimo aggiornamento giovedì, 20 settembre 2018 - 13:50

Marco D’Amore “calunniato”, disavventura per l’attore: lo sfogo sui social

News
10 luglio 2018 11:37 Di redazione
3'

Marco D’Amore si è lasciato andare a un lungo sfogo sulla sua pagina Facebook. L’attore e regista campano ha raccontato di essere stato contattato dalla responsabile sedicente di un’associazione che si occupa di immigrati che gli ha domandato se volesse ospitare  a casa sua un migrante. Domanda su cui l’attore, non sapendo con chi stesse parlando, ha chiesto alcuni chiarimenti.

Dopo qualche giorno alcuni giornali hanno pubblicato un articolo in cui dicevano che Marco D’Amore e altre persone- definite “radical chic”- non volevano accogliere in casa loro i migranti, accusando loro di essere bravi a dire che bisogna aprire i porti e poi non sarebbero disposti a fare lo stesso con i loro appartamenti. Cosa che ha spiegato l’attore non sarebbe vera, semplicemente prima di compiere un passo del genere avrebbe voluto informarsi meglio.

LEGGI ANCHE: MARCO D’AMORE TORNERA’ PER GOMORRA 4

Come ha detto l’amico @linus_dj …mi sono rotto il cazzo! Siamo passati dagli insulti alla calunnia. Mi chiama una sedicente appartenente ad una associazione benefica (non mi dice il suo nome né il nome dell’associazione, tantomeno come ha reperito il mio numero) mi chiede se sono disponibile ad accettare in casa mia un migrante. Io le rispondo che nel rispetto della sua nobile attività e nel rispetto della mia intelligenza ho necessità di saperne di più della cosa che mi viene esposta in maniera generica ed approssimativa. Dunque la invito a contattare le persone preposte a raccogliere per me questo tipo di richieste. Finale… #iltempo e #casertanews (il giornale della mia città!) sparano a zero, titolando che io e altri “radical chic” ci siamo rifiutati di accogliere la richiesta umanitaria. Ho messo questa foto perché IO ci metto la faccia. Invito i direttori delle due testate a rendere pubblica la registrazione della mia telefonata! La libertà e il grado di democrazia di una Nazione si misurano anche dalla sincerità e dalla onestà della Stampa!!!“, questa la denuncia di Marco D’Amore sui social.
Il post ha ricevuto in poco tempo tanti like e commenti da parte di chi ha voluto dimostrare all’attore tutto il sostegno per quella che praticamente ha l’aria di essere stata una trappola. 

La pubblicazione di Marco D’Amore

2
Ultimo aggiornamento 11:37
LEGGI COMMENTI