Ultimo aggiornamento giovedì, 21 giugno 2018 - 14:18

Napoli piange Filippo Beatrice, magistrato anticamorra e del processo Calciopoli

Cronaca
13 giugno 2018 13:15 Di redazione
3'

E’ morto all’età di 59 anni Filippo Beatrice, procuratore aggiunto di Napoli e coordinatore, insieme a Giuseppe Borrelli, della Direzione Distrettuale Antimafia partenopea. Da tempo lottava contro una grave malattia.

Nella sua carriera da magistrato, Filippo Beatrice ha ricoperto il ruolo di sostituto procuratore a Napoli prima di passare alla Direzione Nazionale Antimafia per poi ritornare nella sua città come procuratore aggiunto. Esperto di camorra, Beatrice fu il pm che insieme al collega Giuseppe Narducci guidò l’inchiesta Calciopoli contro il sistema di potere della Juve e soprattutto di Luciano Moggi.

Persona assai sensibile e ricca di umanità, era considerato un gran professionista da colleghi e addetti ai lavori. Lascia la moglie, il magistrato Ida Frongillo, e due figli. I funerali si terranno giovedì 14 giugno alle 10.30 presso la parrocchia di Santa Maria di Costantinopoli di Cappella Cangiani, a Napoli.

La notizia della scomparsa del magistrato è stata data durante i lavori del Csm dal consigliere togato Antonello Ardituro, che con lui ha lavorato alla procura di Napoli. “Stamattina – ha detto Ardituro – abbiamo perso un magistrato che è stato un amico e, per me, anche un maestro. Lo ritengo uno dei migliori magistrati italiani e una persona straordinaria dal punto di vista umano. A molti poco noto perché non aveva bisogno di procurarsi vetrine ma è stato l’anima negli ultimi trent’anni della procura di Napoli. Una magistrato di grande carisma e un fratello maggiore”. Al cordoglio si è associato il vicepresidente Giovanni Legnini: “Inviamo a nome dell’intero Plenum le più sentite condoglianze alla famiglia e all’intera procura napoletana Cananzi”. “Oggi – ha detto il consigliere togato Francesco Cananzi – è mancato un modello per la magistratura italiana, un modello di grande sobrietà, un magistrato che godeva della stima indiscussa da parte di tutti i colleghi. Oggi il Csm è vicino alla moglie, che è una collega, e ai figli”.

“A nome mio personale e della Città di Napoli esprimo il più profondo cordoglio per la morte di Filippo Beatrice, Procuratore Aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Napoli. Filippo è stato uno dei più grandi magistrati della nostra Città, di elevatissima professionalità, con un’abnegazione fuori dal comune al lavoro che amava tanto, uomo di grandissimo equilibrio e di profonda umanità e sensibilità. Ho avuto l’onore nella mia vita di magistrato di lavorare al suo fianco e di essergli amico. La morte di Filippo Beatrice lascia un vuoto enorme nella giustizia napoletana e non solo. Ad Ida, a tutta la sua famiglia, il mio abbraccio con tutto il cuore. Ho disposto, considerata l’immensa statura umana e professionale del dr. Beatrice, la presenza alle esequie del Gonfalone della Città di Napoli.“ È il messaggio di cordoglio del Sindaco de Magistris.

unnamed

Beatrice (il secondo da sinistra) durante una conferenza stampa relativa agli arresti dei killer di Genny Cesarano

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi