Ultimo aggiornamento giovedì, 18 ottobre 2018 - 14:30

Ucciso dopo una lite in discoteca a Coroglio: fermato un 20enne

Cronaca
11 giugno 2018 21:40 Di Fabiana Coppola
2'

I carabinieri hanno fermato, per l’omicidio di Agostino Di Fiore,un 20enne residente al Pallonetto di Santa Lucia. Il ragazzo è stato ucciso all’alba di lunedì all’esterno di una discoteca di Coroglio. Al ragazzo, pregiudicato per reati comuni, e che non avrebbe legami né contatti con la criminalità organizzata della zona, viene contestato il reato di omicidio.

La vittima, il 28enne originario di Scampia, è stata raggiunta da tre colpi d’arma da fuoco in seguito a un diverbio degenerato poi all’esterno del noto locale della zona flegrea. Erano circa le 5 del mattino, zona Coroglio nel quartiere Bagnoli, zona famosa per la movida cittadina, quando Agostino, una volta raggiunta la vettura, si sarebbe trovato di fronte il ragazzo con il quale erano volate minacce e spintoni qualche ora prima.

LEGGI ANCHE: L’omicidio, 28enne ucciso a Coroglio

Il 28enne non ci avrebbe pensato due volte, sarebbe salito a bordo della macchina, avrebbe messo in moto e avrebbe provato ad investire il giovane. Quest’ultimo si sarebbe trovato incastrato tra l’auto del 28enne e un cancello. A quel punto è scattata la sua reazione: ha estratto la pistola ed ha esploso almeno tre colpi d’arma da fuoco.

Agostino avrebbe provato di nuovo a travolgere con la sua vettura il ragazzo armato ma la manovra non è andata a buon fine. Il 28enne sarebbe andato a sbattere contro un muro. Ecco che l’aggressore l’avrebbe raggiunto, si sarebbe avvicinato e puntandogli contro la pistola avrebbe esploso altri tre colpi d’arma da fuoco che non hanno dato scampo al giovane.

Il 20enne si trova nella caserma Pastrengo, sede del comando provinciale dei carabinieri, e resta a disposizione dell’autorità giudiziaria come riporta il Mattino. Nella notte verrà interrogato dai magistrati della Procura.

 

LEGGI COMMENTI