Ultimo aggiornamento sabato, 21 aprile 2018 - 11:20

Picchia la compagna e sale sul tetto minacciando il suicidio: uomo arrestato a Quarto

Cronaca
16 aprile 2018 17:48 Di redazione
2'

Dopo aver aggredito e minacciato per l’ennesima volta la compagna, questa volta davanti alla figlia di appena due mesi, è salito sul tetto del condominio e ha minacciato di lanciarsi nel vuoto. E’ stata la donna a chiamare il 112 chiedendo aiuto ma mai immaginando la reazione folle dell’uomo.

Attimi di paura si sono vissuti a Quarto, comune in provincia di Napoli, dove un 32enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate al termine di ore convulse e agitate. Tutto è iniziato con l’ennesima aggressione subita dalla donna e in presenza della bimba di due mesi. Dopo la richiesta di aiuto inviata ai carabinieri, l’uomo, resosi conto dei rischi che correva, è corso sul tetto del condominio e ha minacciato di lanciarsi nel vuoto.

Sono stati i militari a calmarlo e a farlo desistere dal commettere un gesto così estremo. Una volta rientrata la situazione di pericolo e verificato quanto accaduto in precedenza, il 32enne è stato arrestato. Secondo la denuncia della compagna, le violenze andavano avanti da quasi un anno ma la donna non ha mai trovato il coraggio di denunciarlo. Quest’ultima è stata poi soccorsa e affidata alle cure dei medici dell’ospedale Santa Maria della Grazie di Pozzuoli per il trauma sopraccigliare riportato.

violenze

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi