Ultimo aggiornamento lunedì, 24 settembre 2018 - 14:11

Picchia la compagna e sale sul tetto minacciando il suicidio: uomo arrestato a Quarto

Cronaca
16 aprile 2018 17:48 Di redazione
2'

Dopo aver aggredito e minacciato per l’ennesima volta la compagna, questa volta davanti alla figlia di appena due mesi, è salito sul tetto del condominio e ha minacciato di lanciarsi nel vuoto. E’ stata la donna a chiamare il 112 chiedendo aiuto ma mai immaginando la reazione folle dell’uomo.

Attimi di paura si sono vissuti a Quarto, comune in provincia di Napoli, dove un 32enne del luogo, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate al termine di ore convulse e agitate. Tutto è iniziato con l’ennesima aggressione subita dalla donna e in presenza della bimba di due mesi. Dopo la richiesta di aiuto inviata ai carabinieri, l’uomo, resosi conto dei rischi che correva, è corso sul tetto del condominio e ha minacciato di lanciarsi nel vuoto.

Sono stati i militari a calmarlo e a farlo desistere dal commettere un gesto così estremo. Una volta rientrata la situazione di pericolo e verificato quanto accaduto in precedenza, il 32enne è stato arrestato. Secondo la denuncia della compagna, le violenze andavano avanti da quasi un anno ma la donna non ha mai trovato il coraggio di denunciarlo. Quest’ultima è stata poi soccorsa e affidata alle cure dei medici dell’ospedale Santa Maria della Grazie di Pozzuoli per il trauma sopraccigliare riportato.

violenze

LEGGI COMMENTI