Ultimo aggiornamento sabato, 18 novembre 2017 - 18:12

Blitz contro gli Scissionisti, la casa extra lusso di ‘zia Rosaria’ Pagano

Cronaca
17 gennaio 2017 11:21 Di Ciro Cuozzo
2'

Palestra, sauna, arredamenti in oro. Sono solo alcuni particolari della casa extra lusso dove viveva Rosaria Pagano, 52 anni, sorella del boss scissionista Cesare e moglie di Pietro Amato, fratello defunto dell’altro boss Raffaele, i due capi del pericoloso cartello degli scissionsiti di Secondigliano che negli anni 2000 ha dato vita alla violenta faida contro i Di Lauro.

Bionda con gli occhi chiari, ‘zia Rosaria‘ (che ricorda un po’ la Scianel di Gomorra interpretata da Cristina Donadio), come la chiamano tutti, secondo gli inquirenti continuava a gestire gli affari del potente clan, attivo a nord di Napoli e nei comuni di Melito e Mugnano. Nel blitz scattato all’alba di oggi, martedì 17 gennaio, oltre a Rosaria Pagano sono finite in manette altre 16 persone per reati di vario tipo, come associazione a delinquere di stampo mafioso, finalizzata al traffico di grossi quantitativi di sostanze stupefacenti.

Rosaria Pagano

Madre di Domenico, il 17enne rampollo della famiglia degli scissionisti ferito in un agguato lo scorso giugno, Rosaria Pagano era un punto di riferimento nella gestione degli affari illeciti per gli affiliati del clan Amato-Pagano.

Blitz contro gli Scissionisti, “zia Rosaria” viveva con la famiglia dell’amante

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi