Voce di Napoli | Navigazione

Non respira più da solo, si aggravano le sue condizioni: come sta Peppe l’idraulico

Non riesce a respirare da solo e i medici sono stati costretti ad attaccarlo al macchinario per la ventilazione. Si sono aggravate le condizioni di salute di Giovangiuseppe Di Massa, conosciuto come ‘Peppe l’idraulico. I sanitari hanno comunque confermato che l’uomo non è in pericolo di vita.

Ricoverato all’ospedale Cardarelli di Napoli, Peppe era riuscito a sopravvivere alla frana di fango che ha colpito Casamicciola lo scorso sabato, tenendosi aggrappato a un palo. I vigili del fuoco l’hanno trovato vivo e salvato definitivamente.

Questo il bollettino del due dicembre: “In merito alle condizioni del paziente trasferito da Ischia al Cardarelli di Napoli lo scorso sabato 26 novembre, travolto dalla frana di Casamicciola, l’ospedale comunica il permanere della prognosi riservata. La grave problematica respiratoria intervenuta a seguito dell’inalazione di fanghi e acqua da parte del superstite appare permanere.

Nelle ultime ore la situazione non è evoluta positivamente ma, viceversa, si è presentata con maggiore complessità. Il nuovo quadro clinico ha indotto i sanitari del Cardarelli a trasferire il paziente dal reparto Trauma Center – deputato alla prima gestione dei traumatizzati nella fase critica – alla terapia intensiva del Dipartimento di Emergenza“.