Ultimo aggiornamento mercoledì, 07 Dicembre 2022 - 09:40

Picchia la moglie incinta a Napoli, cacciato di casa rientra dal balcone: “Correte, mi ammazza”

Cronaca
23 Novembre 2022 12:53 Di redazione
1'

Quattro figli piccoli, uno in arrivo. Una relazione finita per la mano pesante di un 24enne, tossicodipendente. Per le vessazioni continue, per quelle crisi di astinenza che si traducevano in violenza. Vittima una 26enne di Miano, incinta del loro quinto bambino.

L’ultima aggressione aveva spinto la donna ad allontanarlo da casa. Lui è tornato ma non dalla porta principale. Si è arrampicato dalla facciata del palazzo fino al terrazzino della compagna. La donna, terrorizzata, ha chiamato il 112 e i carabinieri della stazione di Secondigliano, insieme a quelli del nucleo radiomobile di Napoli e della pmz Stella, lo hanno arrestato.

Era ancora abbarbicato alla ringhiera, nel vuoto. I militari lo hanno aiutato a scendere e poi lo hanno portato in carcere. In caserma la vittima ha raccontato di violenze subite da tempo, mai denunciate.

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati