Ultimo aggiornamento mercoledì, 07 Dicembre 2022 - 09:40

Napoli, assalto al furgone della mensa: la ditta si scusa con le famiglie

Cronaca
11 Novembre 2022 16:03 Di redazione
2'

Continua a far discutere il servizio della mensa scolastica a Napoli. La refezione del Comune di Napoli è partita con enorme ritardo rispetto all’inizio della scuola. Situazione che aveva già scatenato l’ira delle famiglie napoletane.

In quesi giorni, anche grazie a foto e video pubblicati e diventati virali sui social, in città si sono verificate forti proteste contro la ditta appaltatrice del servizio. Presso l’Istituto Comprensivo “Campo del Moricino”, che si trova tra piazza Guglielmo Pepe e il Corso Garibaldi, c’è stato un vero e proprio assalto al furgone della mensa.

La folla ha accerchiato la vettura e costretto l’operatore ad aprire il portellone per mostrare il cibo destinato agli alunni. Brodo e polpette di melanzane, che si “annozzano in canna” (si bloccano in gola perché impossibili da ingoiare, ndr).

Nonostante il gesto delle famiglie è da condannare, sono arrivate la risposta del presidente della II Municipalità Roberto Marino e le scuse della ditta, rispetto a un servizio di refezione assolutamente scadente: “Il gesto del genitori è sicuramente da condannare perché istiga violenza.

I disservizi ci sono, sono stati sviscerati, la ditta non li ha negati, li ha riscontrati e si è impegnata a partire da domani a fornire qualità, quantità e rispetto degli orari. Tra sette giorni ci sarà un nuovo incontro in Municipalità per valutare nuovamente il servizio offerto alle famiglie“, queste le sue parole riportate da Il Riformista.

Il video

1
Ultimo aggiornamento 16:03
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati