Ultimo aggiornamento mercoledì, 07 Dicembre 2022 - 11:04

Reddito e Meloni, De Luca attacca: “Parassiti, difenderemo il Sud”

Politica
30 Settembre 2022 16:28 Di redazione
3'

“La Meloni subito dopo aver vinto le elezioni ha dimostrato grande intelligenza, equilibrio e prudenza ed è consapevole della pesantezza dei problemi che ci aspettano”. Così il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca durante la consueta diretta Facebook del Venerdì. “Avremo da affrontare questioni estremamente serie, al di là della formazione del governo. C’è da augurarsi che prevalga senso responsabilità da parte di tutti” conclude il governatore.

“E’ necessario mantenere il reddito di cittadinanza però con una novità da introdurre, non al parassitismo sì agli aiuti alla povera gente”. A dirlo è il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca, durante una diretta social”. Su questa base “con le modifiche necessarie anche con leggi esistenti – evidenzia il governatore – possiamo dare una mano alla povera gente vera ed aiutare chi non ce la fa”. Per De Luca, però è fondamentale concentrarsi sul lavoro: “Gli aiuti vanno bene ma per cambiare vita gente c’è bisogno del lavoro. Anche questo è stato un tema assente anche per chi si è candidato come difensore dei poveri” conclude De Luca.

“Nelle prossime settimane avremo la formazione del nuovo governo e la regione valuta, come sempre, sulla base di valutazioni di merito le azioni del governo. Se avremo iniziative serie e rispettose degli interessi del Mezzogiorno d’Italia, noi con il governo avremo un rapporto di collaborazione e assoluto rispetto. Se avremo, invece, decisioni che danneggiano il Sud e la Campania, a cominciare dal riparto del fondo sanitario nazionale su cui abbiamo una guerra in corso già da due anni, allora combatteremo a tutela dei nostri interessi”. A dirlo è i presidente della regione Campania Vincenzo De Luca durante la consueta diretta Facebook del venerdì.

“Mi auguro che il nuovo governo, – evidenzia il governatore – il quale ha il diritto e il dovere di attuare il suo programma, voglia di inserire il piano del lavoro per il Sud. In ogni caso noi faremo la nostra battaglia perché il piano del lavoro sia assunto dal governo nazionale per i giovani disoccupati del Mezzogiorno”. Per De Luca la posizione della Campania prevede la creazione “di 300mila posti di lavoro da concretizzare in 10 mesi con procedure concorsuali straordinarie e semplificate”. “Questo – secondo il governatore – serve alle istituzioni, in particolare ai comuni per seguire con figure tecniche e competenti anche il Pnrr e serve ai giovani per avere non l’assistenza ma un lavoro a tempo indeterminato per poter cambiare la propria vita”.

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati