Ultimo aggiornamento venerdì, 30 Settembre 2022 - 17:13

“Vietato giocare a pallone in piazza”, scatta la protesta dei bambini nel Leccese

Cronaca
11 Agosto 2022 17:45 Di redazione
1'

“Non si può giocare a pallone in piazza“: i bambini non ci stanno e organizzano una vera protesta condita di sit-in, lenzuola e cartelloni. E’ accaduto a Melendugno, nel Leccese.

“Vietato giocare a pallone in piazza”, scatta la protesta dei bambini

I colleghi di Repubblica raccontano questa singolare storia. Alcuni abitanti della zona si erano lamentati dei rumori molesti per via dei ragazzini che giocavano a calcio. Il sindaco ha allora pensato di esporre un cartello: “Vietato giocare a pallone in piazza”. Ecco quindi che è scattata la protesta dei bambini.

“Criticate la nostra generazione, ma ci avete tolto il pallone”

Criticate la nostra generazione, ma ci avete tolto il pallone“, la scritta sul lenzuolo affisso accanto alle panchine. Poi i bambini si sono fatti fare delle foto, uno per uno, posizionati su delle panchine concentrati a guardare il telefonino.

Come è finita la storia

Il sindaco ha voluto quindi incontrare i ragazzi proponendogli di andare a giocare a pallone in un’altra piazza, una zona a traffico limitato per permettergli di divertirsi proprio come si faceva una volta: senza telefono.

Protesta bimbi
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati