Ultimo aggiornamento sabato, 25 Giugno 2022 - 12:29

Il “vero” concerto di Gigi D’Alessio: la carica dei napoletani per i 30 anni di carriera

Cultura
19 Giugno 2022 11:22 Di Fabiana Coppola
3'

E’ stato uno spettacolo il concerto di Gigi D’Alessio per i 30 anni di carriera trasmesso venerdì sera su Rai Uno, ma in Piazza del Plebiscito, a Napoli, il “vero concerto” è stato sabato 19 giugno. Migliaia di fan sono accorsi per celebrare l’idolo della città che in una serata ha riunito tante generazioni. Ad acclamarlo infatti adulti, bambini, giovani e anziani: insomma Gigi ha unito davvero tutti. Il suo pubblico ha dimostrato amore e devozione e lui ha ricambiato con due serate evento. La prima in diretta in tv ha dato lustro alla città e ai tanti ospiti partenopei.

Concerto Gigi D’Alessio a Napoli: la carica dei napoletani per l’idolo

Dopo il clamoroso successo della prima serata di venerdì 17 giugno, Gigi ha bissato con alcuni degli ospiti presenti anche la sera precedente, regalando ai fan uno spettacolo infinito. A iniziare il concerto insieme a lui il comico Peppe Iodice, che ha strappato molti sorrisi, ricordando come ora abbiamo lasciato alle spalle il Covid e abbiamo voglia di unione in occasioni come i concerti. “Gigi ha sconfitto il Covid”, ha esordito così l’artista.

Non è mancato il grande cuore di D’Alessio che ha dedicato entrambe le serate ai bambini ucraini in cura presso il Santobono Pausilipon di Napoli. Il suo gran cuore ha fatto sì che un uomo, Angelo Schettino, si esibisse. Il motivo? Una grande donazione all’ospedale pediatrico che D’Alessio ha voluto premiare regalandogli un piccolo spazio in piazza del Plebiscito. Per lui la la passione per la musica che il cantautore ha deciso di mettere in risalto è stato un regalo per un grandissimo gesto.

Anche sabato, come aveva fatto venerdì, uno spazio dedicato a Diego Armando Maradona con la canzone che accomuna i due idoli di Napoli, i ricordi dell’ex campione scomparso e un omaggio. Sul palco infatti Stefano Ceci, grande amico di Maradona, ha regalato a D’Alessio il piede sinistro dell’ex campione azzurro, un’edizione limitata. Un grande regalo per l’artista ,che aveva a cuore l’argentino e da lui era ricambiato in stima e affetto, ha voluto condividere con il suo pubblico.

Momento dedicato anche ad LDA, il figlio di Gigi D’Alessio che ha riscontrato un grandissimo successo dopo la partecipazione ad Amici. La sua esibizione, accanto al padre, ha commosso tutti e ha emozionato il pubblico partenopeo che ha acclamato il ragazzo. Sul palco di piazza del Plebiscito anche tutti i rapper che hanno contribuito al disco di Gigi D’Alessio. Hanno scatenato la platea con la musica rap e trap: Gioelier, Enzo Dong, Vale Lambo e poi i neomelodici Ivan Granatino e Franco Ricciardi. Grande momento di commozione anche per il ricordo delle origini di Gigi, affianco a Mario Merola.Con il figlio, Francesco Merola, ha cantato Cient’anne, ricordando dove tutto ebbe inizio.

In conclusione, come per la precedente serata, Gigi D’Alessio ha omaggiato Pino Daniele. Abbracciato al figlio Andrea, nato dalla relazione con Anna Tatangelo, ha cantato insieme al pubico “Napul’è”. Insomma due serate ricche di spettacolo, musica e tanto amore: quello di Gigi per Napoli e quello dei napoletani per colui che è un simbolo della musica napoletana nel mondo.

1
Ultimo aggiornamento 11:22
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati