Ultimo aggiornamento domenica, 23 Gennaio 2022 - 09:43

Nino D’Angelo, ricorda il suo dramma durante il lockdown: “Fondamentale, mi sono ripreso solo grazie alla fede”

Spettacolo
14 Gennaio 2022 10:32 Di redazione
2'

Momenti difficili per Nino D’Angelo, come per tutti gli italiani, durante il periodo di lockdown quando il Covid ha colpito in maniera indistinta tutti e con forza. Il poeta che non sa cantare, nel suo libro che porta proprio questo nome, ha voluto fare una riflessione anche sulla nostra epoca che ha risentito fortemente di quei momenti bui.

Nino D’Angelo, ricorda il suo dramma, anche lui colpito dal Covid

Il cantautore partenopeo è stato colpito recentemente dal Covid e per fortuna ne è uscito indenne anche, come ha spesso ribadito, grazie al vaccino. Ai suoi fan ha voluto ricordare nel suo libro “Il poeta che non sa parlare”:

“Ho imparato nuove parole: lockdown, contaggiati, sintomatici e asintomatici, quarantena, contatto stretto, focolaio e tante altre ancora. Ritorneremo e Ce la faremo sono invece gli slogans che ci hanno uniti nella stessa speranza. Il silenzio dalla strada ci appannava il vivere.

Una videochiamata dei nostri figli o parenti era il regalo più grande. Il contatto social con i miei fan in quei momenti è stato di grande compagnia. Ogni sera, come una famiglia allargata, il Popolo delle mie canzoni aspettava la mia buonanotte o qualche saluto in diretta e questo ci ha legati ancora più. Mi sono riappeso alla fede, non lo facevo da tanto. Quando hai Dio nel cuore è tutto più facile. Perché Dio è grande”.

nino d'angelo dramma

LEGGI COMMENTI