Ultimo aggiornamento sabato, 17 Aprile 2021 - 21:40

De Luca in diretta: “La Campania deve uscire dall’incubo covid dopo l’estate”

De Luca parla in diretta Facebook. Le parole del Presidente della Regione Campania in occasione dell consuetudinario appuntamento del venerdì

Politica
2 Aprile 2021 15:27 Di redazione
5'

“Dobbiamo cominciare a entrare in uno stato d’animo diverso a partire da Pasqua. Dobbiamo proiettarci sempre più anche psicologicamente verso il futuro, cominciare a pensare sempre più a quello che potrà essere la nostra vita fra 2 o 3 mesi, perché oggi vi sono tutte le condizioni per cominciare davvero il cammino per uscire da questo calvario”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “A condizione che non commettiamo errori, che non sbagliamo, che manteniamo il massimo di razionalità – ha aggiunto – veramente ci sono tutte le condizioni per metterci alle spalle questo anno di drammatica pesantezza per la vita di ognuno di noi”.

“In Campania non abbiamo avuto lo scavalco di categorie economiche e professionali al di fuori della fascia A, cioè ultraottantenni, personale sanitario e pazienti fragili. Non avete sentito parlare di queste anomalie nella nostra regione”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nel corso di una diretta Facebook. “Abbiamo raggiunto risultati importanti – ha spiegato De Luca – per quanto riguarda il personale medico, abbiamo vaccinato con la doppia dose praticamente tutto il personale sanitario. E’ un dato eccezionale perché significa che abbiamo ospedali sicuri. Risultati eccellenti per quanto riguarda gli ultra 80enni, abbiamo ormai quasi l’80% che ha avuto la prima dose, e il 60% di chi ha avuto la prima che ha avuto anche la seconda, questo è importante dal punto di vista dei decessi che colpiscono soprattutto loro. Abbiamo avviato già da una decina di giorni il lavoro sui pazienti fragili e abbiamo un risultato importante, il 90% di prime dosi, per il mondo della scuola”. Quest’ultimo dato, ha sottolineato De Luca, “è importante perché se il Governo si orienta ad aprire le elementari e le prime medie, aver vaccinato tutto il personale scolastico è un elemento di garanzia in più che avremo nella nostra regione. Noi dovremo riuscire a fare la vaccinazione anche ai ragazzi sopra i 16 anni, ma non abbiamo ancora un vaccino garantito per quanto riguarda la vaccinazione anche per gli alunni”.

“Ad oggi la Regione Campania ha 235mila vaccini in meno rispetto al Lazio che ha la stessa popolazione, 10mila vaccini in meno rispetto all’Emilia Romagna che ha 1,3 milioni di abitanti in meno rispetto alla Campania. Figliuolo ha comunicato che intende applicare il criterio ‘un cittadino un vaccino’. Bene, ne prendiamo atto, ma dobbiamo ancora recuperare le centinaia di migliaia di dosi di vaccino che non abbiamo avuto nei tre mesi che abbiamo alle spalle”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nel corso di una diretta Facebook. “Chiediamo al commissario – ha aggiunto De Luca – di fare anche un’altra operazione di trasparenza: pubblicare i dati dei vaccini consegnati in tutta Italia, ma spiegare anche quali vaccini sono stati consegnati. La Campania ha il 9,6% della popolazione italiana, quindi dobbiamo avere il 9,6% di tutti i vaccini consegnati, ma vorremmo avere anche il 9,6% di ogni vaccino. Per il vaccino Moderna ad esempio abbiamo ricevuto poche dosi. Ci auguriamo che nel mese di aprile queste anomalie che ci hanno penalizzato vengano risolte”.

De Luca parla in diretta Facebook

“C’e’, da un punto di vista dei dati essenziali, una tenuta della terapia intensiva, abbiamo la meta’ di terapie occupate rispetto a chi e’ in zona arancione. E c’e’ anche un numero dei decessi, 5400, sei volte in meno della Lombardia, la meta’ del Veneto ed Emilia e Piemonte”. Cosi’ il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb.

“Immunizzare i cittadini campani per fine estate”. E’ l’obiettivo del governatore della Campania, Vincenzo De Luca. “Dobbiamo essere in grado di fare 70mila vaccini al giorno, ora che abbiamo la disponibilita’ dei medici – ha spiegato – significa oltre 2mila al mese e significa che per l’estate, al massimo in autunno, completiamo l’immunizzazione, cioe’ due dosi, a tutti i cittadini campani. Dobbiamo farcela”.

“Oggi in Campania abbiamo 140 punti vaccinali, in ognuno dei quali possiamo avere diversi box per la somministrazione, sono complessivamente oltre 540. Noi valutiamo la possibilità, è alla nostra portata, di fare per ogni punto vaccinale, almeno 500 vaccini al giorno in media. Questo significa che noi siamo in grado di fare in Campania 70mila vaccinazioni al giorno”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo DE LUCA. “Ora che abbiamo la disponibilità dei medici di famiglia, degli odontoiatri e degli specializzandi – ha aggiunto De Luca – abbiamo la possibilità e dunque il dovere di puntare a fare 70mila vaccinazioni al giorno, il che significa arrivare a oltre 2 milioni di vaccinati al mese. Questo significa che per l’estate, massimo inizio autunno, completiamo l’immunizzazione a tutti i cittadini campani vaccinabili. Per fine estate usciamo dal calvario e possiamo tornare alla vita normale. Dobbiamo farcela. Questo è il lavoro a cui stiamo dedicando tutte le nostre giornate e nottate, perché questo è l’obiettivo da raggiungere: immunizzare tutti i nostri concittadini entro fine estate”.

De Luca parla in diretta Facebook
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati