Ultimo aggiornamento venerdì, 15 Gennaio 2021 - 18:33

Crisi di governo, Renzi non fa un passo indietro: si dimettono le ministre di Italia Viva

Politica
13 Gennaio 2021 19:36 Di redazione
3'

“Come Italia Viva abbiamo convocato questa conferenza stampa per fare il punto sulla situazione politica del Paese e per annunciare le dimissioni di Bellanova, Bonetti e Ivan Scalfarotto” dal governo. Lo ha detto Matteo Renzi in una conferenza stampa alla Camera questo pomeriggio. Dimissioni che di fatto aprono alla crisi di governo di cui tanto si sta discutendo da giorni.

Cosa sta succedendo al governo

“C’e’ una drammatica emergenza da affrontare ma non puo’ essere l’unico elemento che tiene in vita il governo. Rispondere alla pandemia significa avere desiderio e bisogno di sbloccare i cantieri e agire sulle politiche industriali. Ci sara’ un motivo se l’Italia e’ il Paese ha il maggior numero di morti e il Pil che crolla”, queste le parole del leader di Italia Viva.

“Noi non abbiamo veti su nessuno ne’ pregiudizi su alcuno ne’ la pretesa di spiegare al presidente del Consiglio che cosa deve fare”. Così Renzi ha parlato sull’ipotesi di un nuovo Governo Conte o di una prosecuzione dell’attuale esperienza (nel corso della conferenza stampa, tenuta alla Camera dei deputati, e’ stata evocata la circostanza che le dimissioni degli esponenti di Iv dall’Esecutivo devono essere accolte, o potrebbero essere congelate). “Che sia questa la maggioranza o un’altra – ha poi aggiunto – non c’e’ un solo nome per Palazzo Chigi. Chi dice ‘o Tizio o voto’, lui si’ che e’ irresponsabile, lui si’ che personalizza. Noi non abbiamo problemi o preclusioni”. Sempre riguardo all’attuale capo del Governo, Renzi ha affermato: “Quando Conte in conferenza stampa il 30 dicembre ha detto: ‘Verro’ in Parlamento’, se fosse venuto anche quel giorno stesso, non ci saremmo offesi. Andare in Parlamento e’ la democrazia, non e’ un minaccia o una concessione, e’ un elemento fondamentale. Se vuole venire in Parlamento, ci trovera’ in Parlamento, a lui la scelta.

L’incontro tra Giuseppe Conte con Mattarella

Nel pomeriggio Giuseppe Conte aveva avuto un incontro con il Presidente della Repubblica al Quirinale per fare il punto della situazione e comprendere come andare avanti: “Andiamo avanti, ma e’ chiaro che il governo deve avere una soglia di maggioranza. Serve coesione e solidita’ altrimenti non si possono compiere azioni decisive. Con il presidente Mattarella abbiamo parlato anche dello stato di salute della coalizione e dei prossimi passaggi”.

Cosa succede adesso?

Mattarella ha ribadito a Conte la necessità di uscire velocemente da quest’incertezza per il bene del Paese, che sta affrontando una crisi pandemica. “Senza Italia Viva dimissioni? Spero che non si arrivi a questo”, queste le parole del premier Conte. Ora bisognerà capire se ci saranno i presupposti per trovare una nuova maggioranza e continuare quest’esperienza di governo o per un nuovo dialogo saranno necessarie le dimissioni del premier Conte. Questa sera intanto è stato confermato il Consiglio dei Ministri per approvare il prossimo Dpcm con le nuove restrizioni per contrastare i contagi da Covid-19.

Crisi di governo, Renzi non fa un passo indietro: si dimettono le ministre di Italia Viva
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati