Ultimo aggiornamento venerdì, 15 Gennaio 2021 - 18:21

Carabinieri intervengono per sequestrare auto ad Afragola: aggrediti da un uomo. Poi l’attacco della folla

Cronaca
13 Gennaio 2021 14:25 Di redazione
2'

Intervengono al Rione Salicelle di Afragola per sequestrare un’automobile, probabilmente utilizzata per furti, quando vengono insultati e malmenati da un uomo con disturbi psichici.

Carabinieri aggrediti ad Afragola da un uomo

I carabinieri provano a fermarlo e quando lo fanno salire in auto, una folla di circa 30 persone inizia a girare un video, poi postato sui social, dove accusano i carabinieri di aver picchiato l’uomo. E’ accaduto tutto nella tarda serata di martedì. Il 47enne prima ha iniziato a inveire contro i militari, poi ha colpito con la testa uno dei due carabinieri presenti mentre dopo ha afferrato il braccio dell’altro e lo ha spinto contro l’auto.

Folla inveisce contro carabinieri ad Afragola

Secondo la versione dei carabinieri, dopo che loro lo hanno invitato ad allontanarsi, hanno provato ad ammanettarlo e lo hanno fatto salire in auto. A quel punto una folla, cellulare in mano, ha iniziato a riprendere tutto e ad urlare che i carabinieri stavano picchiando l’uomo. Il 47enne e’ stato denunciato per aggressione a pubblico ufficiale, visitato dal 118 non ha riportato lesioni; i due militari uno ha avuto una prognosi di 15 giorni e l’altro di cinque giorni. L’uomo, soffrendo di disturbi psichici, e’ stato affidato al padre.

LEGGI ANCHE: NUOVO DPCM IN ARRIVO, LE PROSSIME RESTRIZIONI

Sulla vicenda è intervenuto anche Francesco Emilio Borrelli, che avrebbe ricevuto il video da un utente: “Si tratterebbe di una ‘sceneggiata’ messa in piedi dalle donne e dalle persone arrestate il cui scopo sarebbe quello di screditare agli occhi del pubblico dei social l’immagine delle istituzioni e delle forze dell’ordine”, scrive in un post il consigliere regionale, che ha riportato quanto gli ha scritto un cittadino del Rione Salicelle presente all’accaduto. “Signor Borrelli, spero di rimanere in anonimato. Perche” ho tanta paura di quello che le sto inviando. Sono un padre di famiglia ho due figli. Non voglio avere ripercussioni da questa gentaglia – riferisce il cittadini – Se vi arriva da terzi questo filmato insinuando che i carabinieri siano stati ingiusti ed infami come lo stanno descrivendo…No!!! non e’ assolutamente vero“.

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati