Ultimo aggiornamento sabato, 24 Ottobre 2020 - 00:47

Gianni Sperti e il coming out a Uomini e Donne: “Essere gay è una discriminazione”

Spettacolo
16 Ottobre 2020 17:28 Di redazione
2'

Equivoco lo scorso pomeriggio a Uomini e Donne. Gianni Sperti ha fatto alcune dichiarazioni che hanno lasciato intendere qualcosa sui suoi gusti sentimentali. L’ex ballerino è già da tempo bersagliato dai media per una presunta omosessualità.

Come se me ne passassi tanti’ era riferito agli amori in generale“, precisa ora Sperti. A suscitare clamore era stato infatti quel “tanti” declinato al maschile: ma tanti non sarebbero gli uomini, bensì gli amori. Il 47enne TrendIt dichiara: “Comunque, ribadisco, non capisco perché l’outing in generale faccia tutto questo rumore mediatico, ancora oggi, nel 2020 e perché il gay deve dichiarare di essere gay e all’etero non viene chiesto. Appare ancor di più una discriminazione. Poi, se viene fatto spontaneamente, per sentirsi meglio con sé stessi, ben venga. Io rispetto le persone per quello che sono senza chiedermi con chi vanno a letto”.

Clamore aveva fattoun aggettivo declinato al maschile anziché al femminile: “Si è permessa di dirmi ‘non sono come te che ti batte il cuore ogni cinque minuti‘, come se io fossi uno che se ne passa tanti ogni cinque minuti, quindi è un’offesa molto pesante”, aveva detto scagliandosi contro una concorrente. Il termine maschile “tanti” ha fatto pensare a un coming out.

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati