Ultimo aggiornamento mercoledì, 05 Agosto 2020 - 09:33

Barcellona-Napoli, De Laurentiis preoccupato: “In Spagna è tornata la paura, giochiamo in altra città”

Calcio Napoli
30 Luglio 2020 13:56 Di redazione
2'

Aurelio De Laurentiis chiede che Barcellona-Napoli sia giocata in un’altra città. La decisione è dovuta al grande aumento dei contagi che si stanno registrando in Spagna con 1.153 nuovi contagi e nello specifico nella città castigliana. Numeri che preoccupano e che stanno spingendo il Governo a imporre nuove restrizioni.

La richiesta di De Laurentiis

E in questo clima di dovrebbe disputare la sfida di Champions, cosa che preoccupa non poco il presidente del Napoli: “Se hanno deciso che la Champions si fa in Portogallo e l’Europa League in Germania, possiamo anche noi per gli ottavi mancanti andare in quei Paesi, non riesco a capire come mai dobbiamo rimanere in una citta’ che mi sembra presenti delle grosse criticita’“.

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis esprime cosi’ le sue perplessita’ in vista della sfida in Catalogna, dove e’ tornata alta l’allerta coronavirus. “E’ sempre una grande partita contro il Barcellona, la quarta in questa stagione – ha osservato De Laurentiis prima dell’assemblea della Lega Serie A – Ma la Uefa… Io telefono, parlo, chiedo ma e’ molto imbarazzante. Dalla Spagna arrivano grandi perplessita’ e paura e loro fanno gli gnorri. Cosa ci vorrebbe a dire basta, non si va a Barcellona ma in Portogallo, in Germania, a Ginevra. E’ come se stessimo a scuola, alla Uefa non c’e’ nessuno che sa fare impresa, coi soldi nostri poi. E’ un’altra assurdita’“.

Barcellona-Napoli, De Laurentiis preoccupato: "In Spagna è tornata la paura, giochiamo in altra città"
LEGGI COMMENTI

Articoli correlati