Ultimo aggiornamento mercoledì, 05 Agosto 2020 - 09:29

Scudetto Juve, nessuna festa in piazza: la stampa infanga i napoletani

Calcio Napoli
27 Luglio 2020 15:21 Di redazione
2'

Ennesimo attacco a Napoli e al popolo napoletano. Un vero e proprio accanimento mediatico nei confronti dei tifosi napoletani. Dalla vittoria della Coppa Italia si è aperto un lungo dibattito sul modo di festeggiare al tempo del coronavirus. Per molti l’enfasi e gli assembramenti sono socntati e quinid, anche se rischiosi, invitabili. Per molti altri quella sera è stata l’occasione per denigrare il modus operandi dei tifosi napoletani.

A Torino festeggiamenti sottotono

Questa volta è toccato ai tifosi della Juve festeggiare la vittoria. Il nono scudetto è stato festeggiato sottotono a Torino, pochi caroselli, nessuna bancarella e per le strada gente distribuita secondo le norme anti-covid. Un esempio da seguire sicuramente ma ancora una volta la vicenda è stata strumentalizzata da alcuni giornali locali che non hanno perso occasione per infangare Napoli e paragonare i due modi in cui hanno festeggiato i tifosi delle due squadre avversarie.

I giornali infangano Napoli

Come “Tutto Juve” che ha titolato: Torino non è Napoli, i tifosi bianconeri rispettano le norme anti-covid e rinunciano alla festa“. Titolo provocatorio quello del portale TuttoJuve che nell’evidenziare il comportamento dei tifosi bianconeri dopo lo scudetto vinto scrive: “Contriariamente a quanto avvenuto a Napoli dopo la Finale di Coppa italia, i tifosi torinesi di fede juventina hanno preferito rinunciare ai festeggiamenti  per lo Scudetto appena conquistanto, disertando Piazza San Carlo e Piazza Castello. Scongiurati gli assembramenti, i pochi sostenitori bianconeri presenti hanno gioito in maniera morigerata saltellando e intonando cori in Piazza Castello”.

Ma come ricorda anche Angelo Forgione nel suo post su Facebook, anche per gli scudetti precedenti piazza San Carlo era incredibilmente vuota.

LEGGI COMMENTI

Articoli correlati