Ultimo aggiornamento giovedì, 27 Febbraio 2020 - 07:49

Elodie si racconta: “Ho pianto per la morte di Pino Daniele. Voglio cantare in napoletano”

Musica
12 Febbraio 2020 16:22 Di Antonella Bianco
2'

Eroina del pop, con la sua hit Andromeda portata al Festival di Sanremo, ha raggiunto quasi 2 milioni di streaming in poche ore dall’uscita. Lei è Elodie. Venerdì alle 16 la cantante romana presenta il nuovo album This Is Elodie alla Feltrinelli di piazza Garibaldi, a Napoli.

La cantante si racconta in un’intervista esclusiva per il Corriere del Mezzogiorno.

Nel brano “Rambla” canta con l’avellinese Ghemon e in “Pensare male” con i napoletani The Kolors. Com’è stato collaborare con loro?

“Ghemon ha aggiunto la sua delicatezza. Lui è un vero outsider. E avere al proprio fianco un artista particolare è un valore aggiunto a prescindere. Mi ha arricchito tantissimo anche negli ascolti, consigliandomi tantissima buona musica. Con Stash invece c’è un rapporto di amicizia fortissimo. Ho ascoltato il brano cantato prima da lui e in seguito ha registrato egli stesso le voci. Tra noi c’è una sinergia canora pazzesca”.

E il suo rapporto con la musica napoletana?

“Amo più di tutti Pino Daniele. Canzoni come Qualcosa arriverà , Quando , e album come Bella ‘mbriana sono una parte del mio cuore. Ho pianto quando ho saputo della sua scomparsa. Di solito non mi emoziono molto, ma quando è andato via lui è come se fosse morto uno della mia famiglia. Adoro anche la nuova scena artistica napoletana, soprattutto La Niña e Liberato. Mi piacerebbe cantare nel vostro dialetto. Magari un giorno canterò una canzone in napoletano, chissà”.

 

LEGGI COMMENTI