Ultimo aggiornamento lunedì, 11 Novembre 2019 - 21:31

Don Michele, abusi su una bimba: speronato e picchiato sull’Asse Mediano

Cronaca
8 Novembre 2019 21:12 Di redazione
2'

Dopo la notizia dell’arresto di Don Michele Mottola, accusato di abusi sessuali su una ragazzina di 11 anni, sono emersi diversi retroscena. Pare che qualche giorno fa, il parroco fosse stato inseguito e picchiato sull’Asse Mediano, strada che congiunge la periferia Nord di Napoli al centro della città.

A rivelare il retroscena è il portale Internapoli.it. Pare che il parroco di Trentola Ducenta si trovasse lungo l’Asse Mediano quando alcuni individui legati alla famiglia della vittima, riconoscendolo, lo avrebbero aggredito con pugni e schiaffi. Ad evitare il peggio sarebbe stato l’intervento di due motociclisti di passaggio. I centauri, assistendo all’aggressione, avrebbero difeso il parroco e placato l’ira del familiare della bambina.

Dopo la presunta aggressione, Don Michele sarebbe ricorso anche alle cure mediche e avrebbe denunciato gli aggressori ai Carabinieri. Sempre come anticipa Internapoli.it, lunedì prossimo il pubblico ministero interrogherà Don Michele presso il carcere di Secondigliano, in presenza del suo avvocato, il dottor Antimo d’Alterio. Determinante ai fini del suo arresto sarebbe stato anche l’incidente probatorio che ha messo l’uno di fronte l’altra il prete e la bambina. Durante di esso la piccola avrebbe confermato gli abusi subiti mentre il parroco avrebbe respinto tutte le accuse.

 

 

LEGGI COMMENTI