Ultimo aggiornamento sabato, 19 Ottobre 2019 - 20:01

Foggia, agente penitenziario uccide moglie e figlie e poi si toglie la vita

L'uomo ha fatto una strage mentre la donna e le giovani dormivano. Poi la telefonata ai carabinieri

Cronaca
12 Ottobre 2019 13:39 Di redazione
2'

Ha ucciso la moglie di 54 anni e le figlie rispettivamente di 13 a 17 anni a colpi d’arma da fuoco, poi ha puntato la pistola alla propria testa ed ha premuto il grilletto togliendosi la vita. La tragedia è avvenuta in Puglia a Orta Nova in provincia di Foggia.

Il triplice omicidio è accaduto nella notte, verso le 2. Ciro Curcelli, 53 anni, dopo aver assassinato la consorte, Teresa Santolupo e le figlie, MirianaValentina, ha chiamato i carabinieri confessando i delitti e annunciando il proprio suicidio.

L’uomo, un agente della Polizia penitenziaria, ha ucciso moglie e figlie nel sonno. Sul posto sono giunti i carabinieri e il 118. I sanitari hanno trasportato Curcelli presso gli Ospedali Riuniti di Foggia dove è poi deceduto.

I militari stanno effettuando i normali accertamenti del caso. L’indagine avrà l’obiettivo di chiarire dinamica e movente considerato che il 53enne non ha lasciato nè messaggi nè biglietti. Si ipotizza che il movente potrebbe essere rappresentato dai nomerosi debiti contratti dall’uomo.

Secondo quanto riportato dal Tg3 Regione, Curcelli avrebbe detto al telefono ai carabinieri: “Ho ucciso mia moglie, ho ucciso le mie figlie. Ora mi uccido. Lascio la porta aperta”. Dopo si è sdraiato sul letto accanto al corpo senza vita della moglie e si è tolto la vita.

Ecco il cordoglio del Sindaco di Orta Nova, Mimmo Lasorsa: “La notizia di questa mattina che ha coinvolto la famiglia Curcelli ci ha letteralmente scioccati. Siamo davvero provati e increduli di fronte a quello che è accaduto. È un qualcosa che ha addolorato tutta la comunità. Un pensiero per Teresa, Miriana e Valentina: vite spezzate senza alcuna giustificazione. In queste ore si sta cercando di ricostruire le motivazioni, ma non ci sono motivazioni che tengano davanti a tutto questo. Nelle prossime ore istituiremo il lutto cittadino per la nostra comunità“.

Foggia, agente penitenziario uccide moglie e figlie e poi si toglie la vita

LEGGI COMMENTI