Ultimo aggiornamento martedì, 16 Luglio 2019 - 21:04

Whirlpool, Di Maio revoca gli incentivi. L’azienda: “Non chiudiamo, troviamo una soluzione”

Ancora in stand-by la trattativa tra l'azienda e le istituzioni. Rischio braccio di ferro. Lavoratori sulle barricate e De Luca va al loro presidio

Economia
11 Giugno 2019 14:48 Di redazione
3'

Il “caso-Whirlpool” continua a tenere banco nelle principali questioni politiche-economiche del Paese. Trovare una soluzione in tempi brevi e che faccia contente tutte le parti in causa non sarà affatto facile.

Così, mentre continuano le proteste e il presidio dei dipendenti dello stabilimento di Ponticelli (periferia Est di Napoli), prosegue anche la trattativa tra l’azienda e lo Stato. Il Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ha annunciato la revoca degli incentivi alla Whirlpool.

La società produttrice di elettrodomestici ha diramato in merito un comunicato che afferma la volontà di non voler chiudere la fabbrica e di trovare una soluzione che possa garantire la, “continuità industriale e i massimi livelli occupazionali del sito”.

Anche gli enti locali continuano a mobilitarsi a sostegno dei lavoratori Whirlpool. Ieri sera il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca ha partecipato al presidio notturno al fianco degli uomini e le donne impiegate allo stabilimento. Invece oggi, alle ore 14, presso la Sala dei Baroni al Maschio Angioino è prevista una riunione straordinaria del Comune di Napoli sul tema.

IL COMUNICATO WHIRLPOOL – 

Non intende procedere alla chiusura del sito di Napoli, ma è impegnata a trovare una soluzione che garantisca la continuità industriale e i massimi livelli occupazionali del sito. Auspichiamo di poter iniziare il percorso con le istituzioni presenti e le organizzazioni sindacali volto a risolvere la vertenza“.

LE DICHIARAZIONI DI DI MAIO –

Questa mattina firmerò una direttiva ministeriale che revoca gli incentivi ricevuti da Whirlpool, milioni di euro degli italiani. Perché se vieni in Italia e prendi i soldi dello Stato, non è che poi te ne vai e chiudi gli stabilimenti tenendo un atteggiamento contrario ai patti e lasciando centinaia di famiglie in difficoltà. È inaccettabile!“.

IL VIDEO PUBBLICATO SU FACEBOOK –

LE PAROLE DI VINCENZO DE LUCA –

Stanotte, ennesima notte di presidio in fabbrica alla #Whirlpool di via Argine a Napoli. Sono stato con i lavoratori per riconfermare la nostra solidarietà e sostegno in questa delicata vertenza. Alla vigilia della riunione al Mise, abbiamo voluto far sentire la vicinanza della Regione Campania, che come è avvenuto nelle altre vertenze in cui è stata chiamata in causa, anche stavolta è pronta a fare la sua parte al fianco dei lavoratori. Vicinanza e sostegno della Regione Campania ben oltre il fatto che il punto di partenza, nel caso della Whirlpool, sia un accordo – ora disatteso – siglato a ottobre scorso direttamente dal Governo con l’azienda“.

IL POST SU FACEBOOK –

2
Ultimo aggiornamento 14:48
LEGGI COMMENTI