Ultimo aggiornamento domenica, 19 maggio 2019 - 11:14

Dà fuoco alla moglie e sparisce per 36 ore: ritrovato mentre mangiava una pizzetta

Cronaca
14 Marzo 2019 13:03 Di redazione
2'

Lo hanno trovato mentre stava mangiando un trancio di pizza all’esterno di un locale di Reggio Calabria, non molto distante dal Museo Nazionale della Magna Grecia. E’ terminata dopo circa 36 ore la fuga di Ciro Russo, il 42enne di Ercolano che martedì mattina è evaso dagli arresti domiciliari, ai quali era sottoposto per maltrattamenti in famiglia, e, dopo aver percorso quasi 500 chilometri, ha raggiunto il capoluogo calabrese dove ha dato fuoco alla moglie con del liquido infiammabile.

A scovarlo, poco prima delle 22 di ieri sera, gli agenti della Squadra Mobile di Reggio Calabria supportati dai colleghi del Servizio Centrale Operativo. Russo dopo essersi reso protagonista del folle gesto, si era allontanato a bordo della sua auto, ritrovata dopo poche ore, per poi proseguire a piedi la sua fuga.

LE CONDIZIONI DELLA DONNA – L’ex moglie, Maria Antonietta Rositani, è stata trasferita al Centro Grandi Ustionati di Brindisi. Presenta ustioni sul viso e su oltre il 50% del corpo e ha difficoltà a respirare. Nella notte tra martedì e mercoledì è stata sottoposta a un intervento innovativo di escarectomia per consentire una guarigione migliore. Nonostante questo ha chiesto di denunciare l’accaduto alla Procura.

LE IMMAGINI DELL’AUTO IN FIAMME: 

Grazie alle immagini delle telecamere gli investigatori hanno capito che il ricercato era nella zona, trovandolo poco dopo all’esterno di una pizzeria in via Melacrino mentre stava mangiando una pizzetta. Nessuno all’interno del locale si era ancora accorto di lui, nonostante la foto diffusa dalla Polizia sin dall’inizio delle ricerche. Russo non era armato e non ha opposto resistenza. E’ stato condotto in Questura dove i sanitari del 118 hanno medicato le ustioni rimediate mentre dava fuoco alla moglie che si trovava all’interno di un’auto.

Proseguono intanto le indagini per capire se il 42enne napoletano abbia usufruito di appoggi a Reggio Calabria. Resta da capire dove Russo ha trascorso la notte. Sono state sentite alcune persone ma nessuno ha fornito elementi che potessero portarci all’individuazione del fuggitivo.

L’arresto di Ciro Russo. In basso l’ex moglie Maria Antonietta Rositani

LEGGI COMMENTI