Ultimo aggiornamento sabato, 16 febbraio 2019 - 21:15

Sfuma la Cina, telefonata di ADL e notte insonne per Hamsik

Calcio Napoli
7 Febbraio 2019 11:58 Di redazione
2'

Da trasferimento definitivo a prestito senza obblighi di riscatto. Le condizioni che il Dalian ha improvvisamente cambiato nella trattativa per l’acquisto di Marek Hamsik hanno fatto desistere il Napoli. Cessione bloccata, almeno per il momento, e centrocampista slovacco, avvertito con una telefonata da De Laurentiis, spiazzato sul più bello.

Aveva salutato tutti, partecipato alla festa di addio organizzata da Callejon martedì sera in un locale di Coroglio a Bagnoli e ricevuto l’abbraccio dei bambini della scuola di Castel Volturno frequentata dai figli. Notte insonne per Hamsik che nei prossimi giorni sarebbe partito prima per Madrid per completare le visite mediche e poi per la Cina dove era in programma la presentazione ufficiale in vista del campionato che inizia nella prima settimana di marzo.

Un dietrofront che per il momento vede sfumare il ricco ingaggio proposto dal Dalian al giocatore (9 milioni di euro per tre anni). Ieri sera – fa sapere la Gazzetta dello Sport – il procuratore di Hamsik, Venglos, era negli uffici della Filmauro dove ha avuto una riunione con De Laurentiis e Andrea Chiavelli, l’amministratore delegato del club. L’obiettivo dell’agente del giocatore slovacco è quello di trovare una soluzione per non mandare all’aria l’affare (il mercato cinese chiude il 28 febbraio). Dal canto suo Hamsik, deluso e amareggiato, oggi non era Castel Volturno per l’allenamento e difficilmente parteciperà alla trasferta di Firenze.

L’accordo iniziale tra i due club era stato raggiunto sulla base di 20 milioni di euro. Nelle scorse ore il Dalian ha cambiato le carte in tavola proponendo un prestito oneroso (circa 5 milioni) con diritto di riscatto. “Una questione – si legge sul sito GianlucaDiMarzio.com – su cui sono sorti problemi evidenti, dal momento che il club cinese preferiva optare per un pagamento pluriennale per il quale tuttavia non sono state date le garanzie sufficienti. In casi simili la lega cinese non garantisce per i club e c’è pure il rischio di qualche provvedimento legislativo da parte del governo, che monitora i trasferimenti dall’estero. Il Napoli in tutto questo non si è sentito tutelato e il trasferimento per il momento è saltato”.

Auriemma: "Hamsik tornerà a fine stagione per un'amichevole"

LEGGI COMMENTI