Ultimo aggiornamento sabato, 16 febbraio 2019 - 21:15

Italia, è boom del “pezzotto”: in aumento le visioni pirata

Le dichiarazioni di Matteo Mammì, ex direttore sport della programmazione e produzione di Sky

Calcio Napoli
4 Febbraio 2019 16:41 Di redazione
2'

Il dibattito sull’argomento è stato aperto da tempo. La questione in merito al “pezzotto, ovvero la possibilità di guardare tutta la pay per view in streaming a prezzi stracciati rispetto agli abbonamenti proposti dalle varie piattaforme televisive, è ormai al centro delle cronache sportive.

Dopo le notizie relative alle sanzioni che un cittadino rischierebbe di avere se “beccato” ad usufruire del servizio illegale, oggi Matteo Mammì ex direttore della programmazione sport di Sky Sport, ha parlato della questione in occasione di un’intervista rilasciata a La Repubblica.

In un solo anno il numero di chi guarda abusivamente il calcio è cresciuto del 50%. Più di due milioni di case hanno abbonamenti irregolari, in tutto più di 4 milioni di italiani usufruiscono live di uno spettacolo a cui non hanno diritto. È una cifra al ribasso. Da noi l’illegalità cresce perché i rischi sono pochi. In Inghilterra scatta la superinjunction, una diffida legale che ordina di chiudere gli indirizzi Ip. Altro che dissuasione morale. Ci sono nuovi equilibri, diversi modi e piattaforme per accedere al calcio. Dallo streaming ai cellulari, il business va differenziato, la banda larga è in espansione. Nessuno sta più 3-4 ore davanti alla tv, la vita offre molto altro“, queste le parole di Mammì.

LEGGI ANCHE – Il “pezzotto” e il metodo inglese

Italia, è boom del "pezzotto": in aumento le visioni pirata

4
Ultimo aggiornamento 16:41
LEGGI COMMENTI