Ultimo aggiornamento lunedì, 10 dicembre 2018 - 17:33

Dramma nel Napoletano: muore davanti al figlio prima di andare a lavoro

Cronaca
4 dicembre 2018 13:04 Di Fabiana Coppola
2'

E’ stata identificata la vittima del dramma avvenuto lo scorso lunedì alla stazione di Sant’Antimo, in provincia di Napoli. Si chiamava Giovanni e aveva 57 anni l’uomo che ieri è morto a seguito di un malore nella stazione di Sant’Antimo alle prime luci dell’alba. L’uomo, originario di Sant’Arpino, era in attesa di prendere il treno verso le sei del mattino ed era intento a scambiare due chiacchiere col figlio quando si è accasciato a terra. A stroncarlo, quasi sicuramente, un arresto cardiocircolatorio.

Il figlio, terrorizzato, ha subito lanciato l’allarme e ha cominciato a chiedere aiuto insieme a decine i pendolari presenti sulla banchina che hanno provato a prestare i primi soccorsi in attesa del 118. Purtroppo per Giovanni non c’era più niente da fare. Sotto choc il giovane, che chiacchierava col papà e un attimo dopo l’ha visto morire davanti ai suoi occhi. Lascia moglie e due figli.

L’uomo, come riporta Teleclubitalia, si stava recando a lavoro quando si è sentito male. Alcune volte, per arrotondare lo stipendio, faceva il parcheggiatore in un ristorante della zona. I funerali di Giovanni si terranno oggi nella chiesa di Sant’Elpidio Vescovo.

 

LEGGI COMMENTI