Ultimo aggiornamento lunedì, 10 dicembre 2018 - 17:33

Digital Art Fest, l’8 dicembre allo Scugnizzo Liberato una preview del festival che si terrà a maggio

Eventi
30 novembre 2018 12:10 Di redazione
3'

Sabato 8 dicembre dalle 16 fino all’una di notte, nei suggestivi spazi dello Scugnizzo Liberato di salita Pontecorvo, si terrà l’evento-anteprima del Digital Art Fest (DAF), una rassegna delle arti digitali oggi in Italia. L’iniziativa va dalla computer graphic alla musica elettronica, dalla videoarte alle installazioni interattive, dalla fotografia al videomapping, alle varie forme d’uso creativo dei big-data, all’arte generativa ed algoritmica.

La struttura monumentale dello Scugnizzo Liberato, un antico convento del 1600 poi convertito in carcere minorile ed attualmente bene comune affidato dal Comune di Napoli ad una comunità di cittadini che si sviluppa su quattro piani per complessivi 16.000 metri quadri, dispone tra l’altro di un grande cortile a pianta quadrata, di un teatro (a suo tempo ristrutturato da Eduardo De Filippo), e di numerosi e suggestivi altri ambienti, nei quali si dipanano i vari eventi del DAF.

Momento clou dell’evento sarà il concerto serale di K-Conjog, che presenterà il suo ultimo disco. L’evento-anteprima prevede in programma dalle 17 presso l’open space, la presentazione dei libri “Tecniche avanzate di video mapping” di Donato Maniello e “Segni Sogni e Suoni” di Bruno Di Marino con la moderazione di Enrico Tomaselli. A seguire Andrea Benedetti presenterà il suo “Mondo Techno Remix” e Claudia Attimonelli “Techno Ritmi Afrofuturismi” con la moderazione di Marco Ferretti e Danilo Capasso.

Dalle 18, inoltre la proiezione della digital art movie Hippopoetess di Francesca Fini mentre le video installazioni di Loredana Antonelli, il video “Caleidoscopio” di Dottod e il sound design di Marco Messina con voce e testi di Giuseppe De Vincentis, da un’idea di Tommy Pelliccia.

Importanti anche le esposizioni “Interferenze” di Giuseppe Santillo e le fotografie digitali di Viviana Hallacher. Presso la Sala dell’angelo proiezione di Magmart con Simona Lianza, Domenico Dom Barra, Pasquale Napolitano, Flaviano Esposito Piero Chiariello. Dalle 19 i dj set di Tale e Italo Todde dalle 23 il live di K-Conjog e Giancarlo Lanza che chiuderanno l’evento.

La prima edizione del DAF è in programma per l’ultima settimana di maggio 2019, con una durata di sette giorni, sempre nella struttura monumentale dello Scugnizzo Liberato. L’iniziativa non intende limitarsi a presentare artisti e produzione artistica, ma vuole essere anche strumento di divulgazione delle modalità di produzione dell’arte digitale; a tal fine, artisti ed esperti saranno impegnati in attività formative, nell’ambito di appositi workshop che saranno organizzati per alcune delle discipline più note – musica & sound, video e videomapping, etc.

Del team organizzativo di DAF fanno parte sia artisti napoletani che componenti del management di festival come Sintesi e Magmart.

LEGGI COMMENTI