Ultimo aggiornamento venerdì, 14 dicembre 2018 - 09:56

Affetto da disturbi mentali, picchia la madre nella casa-discarica dove vivono

Cronaca
9 agosto 2018 14:14 Di redazione
2'

Ha aggredito con una violenza inaudita la madre, una donna di 75 anni, mandandola in ospedale con traumi contusivi al volto, con una frattura al seno mascellare sinistro e contusioni multiple su tutto il corpo.

L’orrore è andato in scena in un’abitazione di via San Giovanni Maggiore Pignatelli, in pieno centro storico a Napoli. Sul posto è stato richiamato l’intervento dei carabinieri, giunti con una pattuglia della Compagnia Centro e un’altra del Reggimento Campania.

I militari hanno bloccato e arrestato l’uomo, un 32enne incensurato e in cura per disturbi mentali. Dovrà rispondere di lesioni personali volontarie e di maltrattamenti in famiglia.

La donna, trovata riversa sul pavimento del salone, è stata soccorsa dal personale del 118 e trasportata in ospedale. I medici del pronto soccorso del Cardarelli hanno prestato le prime cure e diagnosticato “traumi contusivi al volto con frattura al seno mascellare sinistro e contusioni multiple su tutto il corpo” giudicati guaribili in 30 giorni.

Nel corso di approfondimenti è emerso che il 32enne, convivente con la madre in una situazione di precarie condizioni igienico sanitarie, da circa un anno aveva cominciato a maltrattare la donna. Dopo le formalità di rito il 32enne è stato tradotto nella Casa Circondariale di Poggioreale.

LEGGI COMMENTI