Ultimo aggiornamento martedì, 13 novembre 2018 - 19:31

Pianura, reagisce a rapina e rischia la vita: “Andrea sta bene, pensa già al panino del mese”

Proseguono le indagini: banditi provenienti dal Rione Traiano

Cronaca
19 luglio 2018 17:54 Di Ciro Cuozzo
3'

Migliorano le condizioni  di Andrea Mormile, il giovane gestore del “Civico 42” ferito a colpi d’arma da fuoco nella notte tra sabato e domenica a Pianura durante un tentativo di rapina effettuato da tre persone. Quest’ultime, con il volto coperto da passamontagna, sono giunte all’esterno del pub di via Empedocle a bordo di uno scooter nero di grossa cilindrata con la targa coperta da una busta nera della spazzatura.

Il pub ha riaperto al pubblico mercoledì e in un post sulla pagina Facebook ha rassicurato sulle condizioni del gestore. “Andrea – si legge – presto sarà con noi, anzi già sta pensando al panino del mese”.

Intanto proseguono le indagini degli agenti del Commissariato di Pianura, a lavoro per risalire ai tre malviventi autori di una rapina che, solo per una mera casualità, non ha visto morire nessuno. Secondo quanto appreso da VocediNapoli.it, i ladri provenivano dal vicino Rione Traiano. Armati di una pistola di piccolo calibro e di un’altra probabilmente a salve, hanno attraversato via Montagna Spaccata per poi percorrere via Nabucco e, contromano e sul marciapiede, via Empedocle.

Era tutto pianificato nei minimi dettagli. Sapevano l’orario di chiusura dell’attività commerciale e, soprattutto, erano certi di trovare la cassa piena considerata la mole di lavoro del sabato e la popolarità nel quartiere del “Civico 42”.

Mentre un complice attendeva all’esterno a bordo dello scooter, gli altri due rapinatori hanno fatto irruzione nel pub intimando ai presenti di consegnare  l’incasso della serata. Una persona è stata colpita al volto con il calcio della pistola mentre Mormile, il gestore del pub, ha reagito bloccando alle spalle uno dei due banditi, quello che impugnava una pistola di piccolo calibro.

Ne è nata una colluttazione che ha visto il rapinatore premere ben quattro volte il grilletto. I proiettili hanno raggiunto la vittima due volte all’addome, una alla gamba e una al piede. Sfumata la rapina, i due sono saliti a bordo dello scooter guidato dal complice e sono fuggiti a velocità sostenuta per la strada percorsa all’andata.  Mormile è stato soccorso dai presenti e trasportato d’urgenza all’ospedale San Paolo.

Le indagini proseguono con i poliziotti che attraverso le immagini di videosorveglianza presenti sia in via Empedocle che lungo via Montagna Spaccata proveranno a risalire agli autori di una rapina finita nel sangue.

1
Ultimo aggiornamento 17:54
LEGGI COMMENTI