Ultimo aggiornamento sabato, 18 agosto 2018 - 16:43

Il Napoli batte la Samp a Genova, ma non basta: la Juventus è campione d’Italia

Calcio Napoli
13 maggio 2018 22:45 Di redazione
3'

Si è disputata questa sera la partita Sampdoria-Napoli, penultimo appuntamento di questo campionato. Dopo il pareggio in casa con il Torino, gli azzurri hanno tentato l’ultima corsa verso lo scudetto, ma la vittoria della Juventus contro la Roma, che questa sera si è aggiudicata il titolo di campione d’Italia, ha fermato la squadra azzurra al secondo posto.

Questa la formazione schierata da Sarri: Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui, Allan, Jorginho, Zielinski, Insigne, Callejon Mertens. Al sesto minuto è Mertens a segnare subito un gol che però è annullato per fuorigioco. Al diciassettesimo il Napoli si riavvicina al gol con Albiol che prova il tiro di testa su assist di Callejòn, ma Belec riesce a metterla in calcio d’angolo.

Al 27esimo è di nuovo Insigne ad avvicinarci al gol del vantaggio, ma il pallone si allontana di poco non riuscendo a centrare la rete. Al 32esimo Toreira cade a terra per un contrasto, ma l’arbitro fa proseguire. Le squadre scendono negli spogliatoi 0 a 0. Nella ripresa la richiesta di Sarri è stata quella di velocizzare il gioco. Al settimo minuto è Zielinsky che apre per Insigne che si avvicina di nuovo alla rete. Al 18esimo gli azzurri si avvicinano un’altra volta al gol, ma la palla arriva su Belec. Al 27esimo finalmente il Napoli trova il gol del vantaggio con Milik, che viene subito ammonito per un gesto poco carino nell’esultanza.

LA RISPOSTA DEI NAPOLETANI AI CORI OFFENSIVI

E intanto per tutto il corso del match al Ferraris di Genova si sono sentiti cori offensivi nei confronti dei napoletani. Una cosa spiacevole che è stata ripresa anche dallo speaker all’inizio della ripresa che ha avvertito i tifosi, al 33esimo Gavillucci è stato costretto a sospendere il match per qualche minuto.
Subito dopo la ripresa, il Napoli ha risposto subito con un gol di Albiol che al 35esimo su passaggio di Mario Rui ha segnato il secondo gol. Pioggia di cartellini gialli sul finale, ammonizioni per Hamsik, Ramirez e Linetty. Sono sei i minuti di recupero assegnati dal direttore di gara, la partita si è conclusa al 51esimo.
La lotta allo scudetto del Napoli finisce qui perché la Juventus, con la vittoria contro la Roma ha conquistato il titolo di campione d’Italia.

LEGGI COMMENTI