Ultimo aggiornamento giovedì, 19 luglio 2018 - 21:15

Scarcerato il boss Luigi D’Alessandro, libero dopo 30 anni di detenzione

È stato il fondatore insieme al fratello del famoso clan di Scanzano

Cronaca
15 aprile 2018 20:41 Di redazione
1'

Aveva dato vita insieme al fratello Michele al potente clan D’Alessandro egemone a Castellammare di Stabia. Dopo 30 anni di carcere è tornato libero il boss Luigi D’Alessandro. ‘Gigginiello è tornato a casa sua con discrezione senza che fosse fatta festa o esploso un solo fuoco d’artificio.

Negli anni ’90 D’Alessandro era mente e braccio dell’omonima organizzazione criminale. Aveva assunto il comando della famiglia quando è deceduto il fratello Michele, primo potente boss del sodalizio legato alla mafia ed in particolare a Totò Riina.

Ma anche ‘Gigginiello ha sempre tenuto in grande considerazione i rapporti con le altre organizzazioni criminali. Infatti ha tessuto rapporti non solo con la mafia ma anche con la ‘Ndrangheta. Ora i fari delle autorità giudiziaria e delle forze dell’ordine sono di nuovo accesi sui D’Alessandro in quanto la scarcerazione di ‘Gigginiello potrebbe stravolgere gli attuali equilibri criminali.

Scarcerato il boss Luigi D'Alessandro, libero dopo 30 anni di detenzione

LEGGI COMMENTI