Ultimo aggiornamento martedì, 11 dicembre 2018 - 23:15

Napoletani scomparsi, parla l’avvocato Falletti: “Più collaborazione dal Messico”

Il legale della famiglia Russo, contattato da VocediNapoli.it, si è augurato maggiore collaborazione da parte delle autorità Messicane

Cronaca
13 marzo 2018 17:11 Di Andrea Aversa
4'

Un’indagine che continua senza sosta ma che necessita di una svolta. Quest’ultima potrà esserci solo se in territorio messicano le autorità locali saranno in grado di dare una scossa a quelle che sono le attività investigative. Su questo è stato molto chiaro l’avvocato Claudio Falleti, il legale della famiglia Russo che contattato da VocediNapoli.it, ha ribadito il suo obiettivo : “Abbiamo soltanto una strada, quella di cercare e scoprire la verità. Dobbiamo capire dove si trovano e che fine hanno fatto 3 cittadini italiani spariti improvvisamente in un altro paese. Augurandoci, ovviamente, che per questa storia ci sia un epilogo positivo”. 

L’avvocato ha confermato il lavoro coordinato della Farnesina insieme all’Interpol e alle autorità locali, “tutti stanno lavorando al meglio, nel rispetto delle norme previste dal diritto internazionale. Le stesse regole che dovrebbero far remare tutti nella stessa direzione e cioè la scoperta della verità. Per questo, nonostante il buon lavoro svolto fino ad ora, ho sollecitato più volte gli inquirenti messicani affinché accelerino nelle indagini“.

Il rischio è quello di veder “spegnere i riflettori su un caso drammatico che però accade spesso in un paese come il Messico dove il numero delle persone scomparse è molto elevato. La maggior parte delle volte i rapinatori chiedono poi un riscatto“. E in questo caso? Falleti non ha avuto dubbi: “Ancora non abbiamo notizie certe in merito. Di conseguenza non posso confermare nulla. Per ora sappiamo solo che tre cittadini italiani sono scomparsi e che vi è coinvolta la polizia locale“.

Proprio per questo abbiamo chiesto all’avvocato quale possa essere stato il rapporto tra Raffaele Antonio RussoVincenzo Cimmino e la polizia messicana. Forse i tre hanno svolto la loro attività (vendita di generatori elettrici difettosi e importati dalla Cina ndr) senza l’autorizzazione delle forze dell’ordine locali? Oppure è stato venduto il generatore sbagliato alla persona sbagliata che lo avrebbe utilizzato per qualche attività illecita gestita dai narcos? “A me non interessa cosa abbiano potuto fare in Messico i Russo e il Cimmino. Io sto dalla parte della famiglia e non posso accettare illazioni che potrebbero destabilizzare l’indagini e la situazione emotiva dei parenti. Su eventuali reati che avrebbero potuto commettere ci penserà la giustizia messicana a intervenire. Ripeto, a me interessa soltanto capire che fine abbiano fatto e dove si trovano. Il resto sono chiacchiere anche perché qualunque sia stato il motivo, causa di questa situazione, quello che è poi successo è inaccettabile. L’Italia non può permettere che 3 suoi cittadini spariscano nel nulla in un altro stato“.

E adesso? “In questo momento siamo in attesa della convocazione in Vaticano e al Quirinale che ci hanno garantito la massima collaborazione. Abbiamo bisogno delle istituzioni più forti e importanti al nostro per affrontare questo caso. Insieme ai colleghi dell’OMA (Organizzazione mondiale degli avvocati ndr) seguiamo con attenzione l’inchiesta della magistratura messicana. Il procuratore Jimenez ha già accertato la responsabilità dei 4 agenti arrestati e incriminati. C’è anche la confessione della vendita dei Russo e di Cimmino. Per ora abbiamo chiesto l’intero fascicolo dell’inchiesta. Adesso abbiamo tempo fino a settembre, data in cui scadrà il termine per poter continuare ad indagare. Solo allora sapremo se ci sarà un processo, un’archiviazione o una proroga per le indagini. Noi confidiamo di arrivare prima ad una svolta ma se non dovesse accadere lotteremo con ogni mezzo e con tutte le nostre forze per impedire che la verità non emerga“.

Napoletani in Messico, parla l'avvocato Falletti: "Più collaborazione dal Messico"

Claudio Falleti

Napoletani in Messico, parla l'avvocato Falletti: "Più collaborazione dal Messico"

5
Ultimo aggiornamento 17:11
LEGGI COMMENTI