Ultimo aggiornamento lunedì, 25 giugno 2018 - 13:01

La pizza di Carlo Cracco divide Napoli: la parodia sul web fa scatenare tutti

Video
12 marzo 2018 12:16 Di Fabiana Coppola
2'

Carlo Cracco ha osato sifdare la tradizione napoletana? La sua versione della pizza Margherita ha spaccato in due la città, anche se in realtà a difendere lo chef stellato (che ha perso anche una stella quest’anno) sono stati davvero in pochi. L’impasto con cereali combinati rende la pizza croccante, la salsa è densa rispetto a quella tradizionale infine la mozzarella è tagliata a fette. Insomma questa combinazione innovativa e gourmet potrebbe anche essere buona, ma è lontana anni luce dalla classica e storica pizza napoletana.

A difendere la celebrità di Masterchef, tra i pochi, il mastro pizzaiolo Gino Sorbillo che in un post scrive: “Non è Pizza Napoletana e non viene venduta e presentata come tale, è la sua Pizza e basta. Noi partenopei dovremmo scandalizzarci di più quando troviamo in giro pizze che fraudolentemente vengono vendute e pubblicizzate come pizze della nostra tradizione addirittura con l’aggiunta di riconoscimenti Stg, Dop, Doc e roba del genere. Benvenuta Pizza Italiana di Carlo“.

La maggior parte dei napoletani però si è scagliata contro lo chef, disgustata e offesa da questa scelta fuori luogo, e subito si è scatenata l’ironia social. Qualcuno ha fatto riferiemnto alla stella persa da Cracco quest’anno: “Dopo aver fatto la sua pizza gli hanno tolto non solo altre stelle ma la cittadinanza italiana“, qualche altro ha dato sfogo alla creatività come Iutubber Diego Laurenti che ha ideato un filmato ambientato nella classe del programma Masterchef. Il video ha subito fatto il boom di like ed è diventato virale.

Ecco il video di Iutubber Diego Laurenti:

1
Ultimo aggiornamento 12:16
LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi