Ultimo aggiornamento mercoledì, 17 ottobre 2018 - 21:01

Gioielliere uccide rapinatore: indagato per omicidio colposo per eccesso di legittima difesa

Cronaca
12 febbraio 2018 17:25 Di Fabiana Coppola
2'

Indagato per omicidio colposo per eccesso di legittima difesa. Oggi Luigi Corcione, il gioielliere che ha sparato e ucciso il rapinatore lo scorso pomeriggio a Frattamaggiore con un colpo di pistola, è stato formalmente iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Napoli Nord.

Luigi Ferrante, il legale del 32enne che ha ucciso a colpi d’arma da fuoco Raffaele Ottaiano, il rapinatore di Caivano mascherato e armato che stava tentando la rapina alla gioielleria in corso Durante, ha dichiarato:

“C’era una situazione di pericolo concreto e, se sarà confermato che il mio cliente si è trovato davanti a quattro persone armate, anche in una situazione di pericolo imminente”.

L’esatta dinamica su quanto avvenuto lo scorso sabato intorno alle 18.30 è ancora tutta da chiarire. Da una prima ricostruzione, e secondo quanto confermano le telecamere di sorveglianza poste all’interno della gioielleria e all’esterno in strada e presso in negozi adiacente, in quattro avrebbero assaltato l’attività commerciale. Tre dentro e uno fuori a fare il palo. Poi lo scontro a fuoco tra il titolare e Ottaiano mentre un poliziotto libero dal servizio fermava un complice che nel frattempo gli puntava contro la pistola con il colpo in canna. Sono ancora in corso i rilievi balistici, gli esami per accertare la presenza di polvere da sparo sugli indumenti della vittima e altri accertamenti di cui si sta occupando la polizia Scientifica.

3
Ultimo aggiornamento 17:25
LEGGI COMMENTI