Ultimo aggiornamento mercoledì, 18 ottobre 2017 - 21:58

Traffico di droga dall’Africa a Napoli, il Riesame scarcera marocchino

Accolta la richiesta dei due legali Salvatore D'Antonio e Francesco D'Andria

Cronaca
11 agosto 2017 13:13 Di redazione
1'

Annullata l’ordinanza che disponeva la misura cautelare in carcere per Rachid Moujtahid, 47 anni, nato in Marocco ma residente a Trezzano Rosa, in provincia di Milano, arrestato lo scorso 5 luglio, insieme ad altre 14 persone, nell’ambito di un operazione condotta dal Gico della Guardia di Finanza, dal Nucleo di Polizia tributaria di Pisa e dalla polizia giudiziaria spagnola (Guardia Civil di Madrid e Mossos de Esquadra di Barcellona), coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, volta a sgominare un’organizzazione dedita al traffico internazionale di droga tra Sud America, Olanda, Spagna, Nordafrica e appunto Italia.

Questa la decisione del Tribunale del Riesame di Napoli che ha accolto la richiesta dei due legali del marocchino, gli avvocati Salvatore D’Antonio e Francesco D’Andria del foro di Napoli. Secondo l’accusa Rachid Moujtahid si sarebbe occupato del trasferimento in Italia di una partita di 900 chili di hashish acquistati in Marocco da due noti pregiudicati di Soccavo e vicini ai clan del Rione Traiano.

LEGGI COMMENTI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi