Napoli diventa un videogioco, o meglio il museo archeologico diventa editore di videogame. Il Mann, dove sono racchiuse meravigliose collezioni, dai tesori di Pompei alle splendide e preziose collezioni egiziane, ha deciso di realizzare un videogioco su scala internazionale.

MANN

L’annuncio è arrivato alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum. Il gioco, come ha sottolineato Ludovico Solima, professore della Seconda Università di Napoli, sarà ambientato proprio all’interno del museo e sarà totalmente gratuito. Fabio Viola ha illustrato con dei disegni la realizzazione del gioco, la presentazione ufficiale avverrà a novembre e sarà disponibile a partire dal primo trimestre del 2017. Il museo, sotto la direzione di Paolo Giulierini, ha l’obiettivo di espandere la conoscenza delle opere ospitate, avvicinando tutti, soprattutto i più giovani all’arte. Il videogame sarà realizzato in italiano e in inglese.

Questa è solo l’ultima delle iniziative lanciate dal museo dopo che un anno fa è stato reso autonomo con la riforma Franceschini. Oltre alle mostre tradizionali ci sono conferenze per tutti, con ospiti illustri come Erri De Luca sino a produttori di fumetti per i più piccoli. A quanto pare la strategia funziona, i dati parlano chiaro, in un solo anno i visitatori sono aumentati del 20%.

Loading...
LEGGI COMMENTI
Articolo di Valentina Giungati
Pubblicato il , in