Voce di Napoli | Navigazione

Carabinieri corrotti: collaboravano coi clan di Napoli

Erano due i carabinieri corrotti dai clan di Napoli. Lo ha scoperto dopo una lunga indagine il nucleo investigativo dell’Arma. Sono quindi scattati gli arresti per le persone coinvolte nella vicenda. La notizia è stata riportata sul sito dell’Ansa.

Gli agenti ricevevano mazzette da alcuni esponenti della malavita organizzata e in cambio davano info preziose che riguardavano anche alcune operazioni anticrimine segrete. Uno dei due carabinieri corrotti è stato arrestato, l’altro invece ha avuto il divieto di dimora.

Sono finiti in manette anche tre esponenti dei clan di Marano, provincia nord di Napoli. Le famiglie malavitose coinvolte sono quelle dei Polverino, dei Nuvoletta e del gruppo emergente degli Orlando. Tutti operanti nell’area nord di Napoli soprattutto nel traffico di armi e di droga.

I due carabinieri corrotti sono stati sospesi dall’Arma dopo questa inchiesta che era partita nel lontano 2015.