Ultimo aggiornamento lunedì, 21 gennaio 2019 - 21:36

Weekend dell’Immacolata a Capodimonte: perfomance, visite guidate, laboratori e la mostra “Carta Bianca”

Comunicati Stampa
7 Dicembre 2017 18:11 Di Simona Mancini
4'

Il lungo weekend del Ponte dell’Immacolata comincia a Capodimonte con la rassegna gratuita di cinema in auditorium venerdì 8 dicembre e si concluderà lunedì 11 con l’inaugurazione della mostra Carta Bianca. Appuntamenti da non perdere, da condividere con tutta la famiglia.

Programma del lungo weekend a Capodimonte

Venerdì 8 dicembre

  • Ore 10:00: Gianluca Puccio propone un approfondimento sulla Parabola dei ciechi di Pieter Bruegel il Vecchio, protagonista de L’Opera si racconta. Durante la visita si avrà la possibilità di approfondire gli aspetti tecnici, iconografici e stilistici di questo celebre capolavoro della maturità del pittore fiammingo appartenente al nucleo farnesiano delle collezioni di Capodimonte, ma, contemporaneamente, si avrà anche la possibilità di ascoltarne la storia tradotta in musica dal giovane compositore napoletano Stefano Gargiulo.

La visita, alla quale è possibile partecipare gratuitamente con il solo biglietto di ingresso del Museo, durerà circa 1 ora. Prenotazione obbligatoria al numero 081 440438 (da lunedi a venerdi ore 10.00-14.00); Sabato: tel. 081 7499130 (10.00-13.00 | 15.00-17.00) e-mail info@progettomuseo.com e attendere la risposta con conferma di disponibilità.

Sabato 9 dicembre

  • Ore 11:30: Gianluca Puccio propone un approfondimento sulla Parabola dei ciechi di Pieter Bruegel il Vecchio, protagonista de L’Opera si racconta. Durante la visita si avrà la possibilità di approfondire gli aspetti tecnici, iconografici e stilistici di questo celebre capolavoro della maturità del pittore fiammingo appartenente al nucleo farnesiano delle collezioni di Capodimonte, ma, contemporaneamente, si avrà anche la possibilità di ascoltarne la storia tradotta in musica dal giovane compositore napoletano Stefano Gargiulo.
  • Ore 12:00 – Salone delle Feste, primo piano: Il segreto dell’ombra installazione coreografica di Valeria Apicella in relazione alla tela Atalanta e Ippomene (1620-1625) di Guido Reni

La performance ripropone in danza il mito di Atalanta, ninfa la cui imbattibile capacità nella corsa fu sconfitta solo da Ippomene con uno stratagemma ordito da Afrodite. Valeria Apicella performa sul suo corpo l’incontro dei due personaggi, in un dialogo sottile tra l’opera barocca e il corpo contemporaneo; dj set Aldoina Filangieri.

Domenica 10 dicembre

  • Ore 10:00: L’arte…fuori porta. Laboratorio creativo natalizio per i bambini di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni ed è realizzato grazie al sostegno degli Amici di Capodimonte. Tutti i bambini riceveranno un kit contenente il materiale per realizzare il proprio fuoriporta natalizio: feltro, stoffa, bottoni, nastri… Saranno utilizzate anche immagini di Natività di capolavori del Museo, che alla fine del laboratorio i bambini potranno ammirare.

Il laboratorio è incluso nel biglietto di accesso al Museo. Prenotazione obbligatoria alla mail mu-cap.accoglienza.capodimonte@beniculturali.it: specificare il numero di bambini, la loro età e il numero di adulti accompagnatori ed attendere mail di conferma. L’appuntamento per tutti i prenotati è alle 10.15 all’Ufficio Accoglienza e Valorizzazione adiacente alla biglietteria.

Lunedì 11 dicembre

  • Ore 12.00: Conferenza stampa
  • Ore 17.30Mostra Carta Bianca da un’idea di Sylvain Bellenger, direttore del Museo e Andrea Viliani, direttore del Muso Madre con Laura Bossi Régnier, Giuliana Bruno, Gianfranco D’Amato, Marc Fumaroli, Riccardo Muti, Mariella Pandolfi, Giulio Paolini, Paolo Pejrone, Vittorio Sgarbi, Francesco Vezzoli.

Carta Bianca è una sfida che il Museo di Capodimonte propone a dieci personalità famose in diversi campi del sapere: diventare curatori della loro sala ideale nel Museo, selezionando liberamente massimo dieci opere tra le 47mila opere conservate, avendo appunto “carta bianca”. Con un solo obbligo, spiegare la propria scelta.

La mostra propone ai curatori di esprimere un’altra lettura dell’arte, anche lontana dalla storia del’arte. Carta Bianca è una mostra-manifesto che invita il visitatore a riconsiderare l’idea del museo, più che il “Museo Immaginario” intuito da André Malraux, Carta Bianca è il museo soggettivo per ciascuno di noi. Consigliato.

 

LEGGI COMMENTI