Voce di Napoli | Navigazione

Tifosi della Juventus, scoppia la rivolta: “Non è giusto, punito solo noi, ritiriamoci dal campionato”

Non ci stanno i tifosi della Juventus e fanno scoppiare la rivolta. Il processo bis per le plusvalenze si riapre e la squadra viene pesantemente punita: meno 15 punti in classifica e i dirigenti condannati. Dopo oltre quattro anni arrivano le pene chieste dal capo della procura Giuseppe Chinè, e sono anche più dure.

La Juventus post Agnelli si trova ad affrontare un processo sportivo che ai tifosi non piace e ha fatto scatenare la ricolta. Unica squadra a ricevere la penalizzazione, la Juventus è sull’orlo del baratro. “Fatevi il vostro campionato, il calcio italiano finisce stasera. È stato un piacere vedervi perdere” ha commentato un utente su i social. “Ritiriamo la squadra ora!.

La Juventus “attende la pubblicazione delle motivazioni e preannuncia la proposizione di ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport nei termini del Codice di Giustizia Sportiva”Lo scrive il club bianconero in una nota“La Corte Federale di Appello – si legge – ha dichiarato ammissibile il ricorso per revocazione e revocato la pronunzia della Corte Federale di Appello del 27 maggio 2022 e disposto la penalizzazione di 15 punti in classifica per la Juventus da scontarsi nella corrente stagione e l’inibizione temporanea per il Ds Cherubini, di 16 mesi a svolgere attività in ambito Figc, con richiesta di estensione per Uefa e Fifa”.